Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca San Donato / Via Enrico Fermi

Lissone, avvistato un pitone di due metri: è “caccia” all’animale

Tutto il paese brianzolo in ansia per il serpente, che da qualche giorno si aggirerebbe per la città. Il primo avvistamento in via Fermi. Mercoledì sera ricerche della Gev e della polizia provinciale per catturarlo

L’avvistamento. L’allarme. Le ricerche. E l’ansia di un paese intero. 

Un pitone lungo due metri si aggira indisturbato, da qualche giorno, per il quartiere Pacinotti di Lissone. Secondo quanto confermato dal Comune a MonzaToday, dopo la segnalazione di un cittadino, mercoledì sera sono iniziati i primi rilievi e le prime ricerche dell’animale. 

I volontari della Gev, la guardia ecologica della provincia, e la polizia provinciale hanno effettuato delle verifiche nel quartiere e hanno posizionato delle esche per cercare di catturare l’animale. 

Secondo quanto finora ricostruito, l’animale sarebbe stato abbandonato dal legittimo proprietario - che sarebbe già stato identificato - ed è stato avvistato una prima volta nei giardini di un condominio di via Fermi. 

Da lì è partito l’allarme, che si è rapidamente diffuso sui social network.

L'ufficio ambiente del Comune sta ricevendo tante telefonate di cittadini preoccupati, soprattutto le mamme di alunni delle scuole di zona. Ma al momento i rischi, considerando anche che il pitone non è un serpente velenoso, sembrano davvero minimi. 

Maggiore cautela ancora filtra dal comando di polizia provinciale. Dalle foto in possesso degli agenti, fanno sapere, l’animale non sembra un pitone. La possibilità è che si tratti di un’altra specie di serpente o di un piccolo pitone. 

La polizia sta cercando di contattare un veterinario e un erpetologo, ma al momento sembrano esserci delle difficoltà. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lissone, avvistato un pitone di due metri: è “caccia” all’animale

MonzaToday è in caricamento