Ceriano Laghetto, pizza "solidale" e consegne speciali per le famiglie in difficoltà

Dopo il successo della pizza solidale per i senzatetto debutta nel comune brianzolo l'iniziativa dedicata alle famiglie in difficoltà

Pizza consegnata a domicilio alle famiglie bisognose della città. Una cena diversa, e un gesto solidale, per quei cittadini che vivono una situazione di difficoltà. 

A Ceriano Laghetto debutta l'iniziativa la "pizza solidale". Dopo il successo delle consegne speciali di pizza ai senzatetto milanesi, ideate da Claudio Caputo, titolare della pizzeria "Il nuovo forno" di Ceriano Laghetto e di altre sei pizzerie e locali nei dintorni, la sperimentazione dell'inizitiva solidale si rivolge alle famiglie della città. 

Nei giorni scorsi, nelle sere di grande freddo, Caputo ha deciso di organizzare le consegne speiciali a Milano, per portare un po’ di pizze calde ai senzatetto che dormono sotto i portici, tra piazza Duomo e la stazione Centrale. Con lui anche un buon gruppo di collaboratori che, a fine serata lavorativa, dai diversi forni hanno raggiunto il locale di Rovello Porro e da qui sono partiti per le consegne che sono proseguite tra sorrisi e gratitudine fino a notte inoltrata.

Ora la solidarietà si rivolge ai cerianesi. Nei giorni scorsi Claudio Caputo ha incontrato il sindaco Dante Cattaneo per la definizione dell’accordo, con la responsabile dei Servizi sociali, Stefania Balzaretti. Giovedì la Giunta comunale ha messo a punto e approvato la delibera la quale prevede che una sera a settimana, le famiglie segnalate, a rotazione, riceveranno la consegna di pizze a domicilio.

“E’ un gesto importante, che testimonia un senso di gratitudine verso la comunità di Ceriano per il quale non possiamo che ringraziare a nostra volta Claudio” -commenta il sindaco Cattaneo. “A Ceriano non abbiamo situazioni di famiglie che vivono per strada come quelle dei senzatetto che si possono incontrare a Milano e in tante altre città, ma ci sono situazioni di famiglie in difficoltà per le quali questo gesto può essere importante e apprezzato. La scorsa estate, abbiamo fatto una cosa simile con i prodotti dell’orto che avevo ricevuto in cambio delle giornate lavorative trascorse nelle aziende agricole del comune”.

Ora perchè il progetto possa diventare sempre più grande e il gesto solidale raggiungere un numero più ampio di famiglie serve l'aiuto di tutti, con l'auspicio che il gesto di Claudio venga presto imitato anche da altri imprenditori. “Se qualcuno vuole seguire l’esempio di Caputo e mettere a disposizione beni e servizi per famiglie cerianesi in difficoltà -spiega la responsabile dei Servizi sociali, Stefania Balzaretti- può contattare direttamente i nostri uffici per definire insieme un progetto di aiuto”.

iniziativa pizza-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento