Casa dell’acqua di via Tazzoli: BrianzAcque risponde alle polemiche dei residenti

"Il prezzo di 0,5 centesimi al litro è stato determinato dal bando del 2012 cofinanziato da ATO e Regione Lombardia che ha consentito ad otto "municipi" della Brianza di dotarsi di case dell'acqua"

Un fontanile

Prezzo troppo alto pel l'acqua al litro e malfunzionamenti al fontanile di via Tazzoli angolo via Iseo.

Alle polemiche sollevate dall'associazione HQ San Fruttuoso Brianzacque ha replicato con una nota puntuale che affronta entrambe le questioni sollevate.

"Dal 1 maggio, Brianzacque, che ha acquisito il ramo idrico monzese lo scorso 31 dicembre, ha allineato il costo dell’acqua al litro distribuito dai 4 fontanili esistenti in città ed “ereditati” da ACSM AGAM a quello praticato negli altri comuni della Brianza dove la monoutility idrica ha in gestione distributori di H2O alla spina, nelle versioni liscia, gassata e refrigerata" si legge nel comunicato.

"Si fa notare che il prezzo di 0,5 centesimi al litro è stato determinato dal bando del 2012 cofinanziato da ATO e Regione Lombardia che ha consentito ad otto “municipi” della Brianza di dotarsi di case dell’acqua, particolarmente apprezzate dalla popolazione. Si fa notare che il precedente gestore applicava un prezzo fisso di 12 euro al trimestre per un tetto massimo di 30 litri settimanali, indipendentemente dalla quantità d’acqua effettivamente prelevata, comportando comunque per l’utente un costo fisso slegato dal reale consumo. Con il nuovo sistema di pagamento al litro, invece, chi si reca al fontanile versa un corrispettivo pari all’effettivo quantitativo di H20 di cui si rifornisce".

"Per quanto riguarda i lamentati malfunzionamenti, BrianzAcque ha da subito provveduto a implementare i fontanili acquisiti, dotandoli di nuove tecnologie sia per la sanificazione che per il funzionamento (ricarica della tessera direttamente sul posto, senza più recarsi in via Cremona ). Dal costante monitoraggio effettuato sul “distributore” di via Tazzoli, angolo Iseo, al quartiere San Fruttuoso, pare che i problemi di evidenziati siano probabilmente da ricondursi ad un’interferenza anomala sull’impianto elettronico della struttura".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono in corso ulteriori accertamenti, a cui faranno seguito specifici interventi per eliminare le anomalie riscontrate in via definitiva" conclude la nota. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento