Cronaca

Una "squadra speciale" contro il randagismo e il maltrattamento degli animali

Creata dalla polizia locale di Monza grazie a un contributo di 14 mila euro stanziato dalla Regione Lombardia

La Polizia locale di Monza è sempre più pet friendly e attenta al benessere degli animali. Questo l’obiettivo del fondo di 14 mila euro destinato dalla Regione Lombardia al Comune di Monza e dedicato esclusivamente ad attività degli agenti della locale per garantire il benessere degli animali da affezione. Un contributo che servirà anche a contrastare il fenomeno del randagismo che, però, fortunatamente non è presente sul territorio cittadino.

Nel comando di via Marsala verrà organizzata una task force ad hoc impegnata in attività di vigilanza, di prevenzione e accertamento delle infrazioni alle norme di tutela  dei cani e dei gatti, e di monitoraggio delle colonie feline. Il progetto è realizzato in collaborazione con l’Ats Brianza.

Gli agenti potranno identificare gli animali presenti nei giardini pubblici di Monza, con l'obiettivo di contrastare gli episodi di aggressione che alcune volte si verificano. La Giunta regionale ha inoltre stabilito l’istituzione di un Comitato di verifica, di cui farà parte un rappresentante della Polizia locale monzese, con il compito di monitorare e valutare le attività svolte e rendicontate dai Comuni.

 “I fondi ci permetteranno di aumentare i controlli attraverso i servizi straordinari e di acquistare apposite strumentazioni – commenta l’assessore alla Sicurezza Federico Arena -.  Conto sulla collaborazione dei cittadini nel segnalare situazioni meritevoli di intervento”. Si ricorda che l’abbandono degli animali è un reato punito con l'arresto fino ad un anno o con l'ammenda da mille a 10 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una "squadra speciale" contro il randagismo e il maltrattamento degli animali

MonzaToday è in caricamento