Tre ponti ciclopedonali sulla Milano-Meda da chiudere: "Sono poco sicuri"

Si tratta di tre manufatti a esclusiva percorrenza ciclo-pedonale situati nei comuni di Varedo e Seveso

Uno dei ponti sulla Milano-Meda (Immagine di repertorio)

Tre ponti da chiudere. La Provincia di Monza e della Brianza, nell’ambito dell’operazione Ponti Sicuri, ha inoltrato ai comuni di Varedo e Seveso (dove si trovano i manufatti interessati dal provvedimento) le lettere per richiedere la chiusura di alcuni cavalcavia ad uso ciclopedonale lungo la superstrada Milano – Meda.

Al termine dei controlli sui trentasei ponti collocati lungo la tratta, è stato infatti stilato un elenco di provvedimenti da intraprendere nel breve e medio termine, tra cui l’esecuzione di lavorazioni di risanamento da annoverare nelle programmazioni progettuali e la chiusura di alcuni cavalcavia ciclopedonali, che non garantiscono sufficienti condizioni di sicurezza.  

Durante sopralluoghi effettuati da parte dei tecnici è stato riscontrato un “diffuso degrado con particolare riferimento alla pavimentazione ammalorata e sconnessa, oltre che ai dispositivi in alcuni punti scorrettamente ancorati”.

La Provincia ha avviato le lavorazioni di fissaggio e messa in sicurezza delle reti di protezione e delle barriere di ritenuta, oltre che di sigillatura delle fenditure dei giunti trasversali e ha poi deciso di chiedere ai Comuni competenti la definitiva interdizione di tre ponti al traffico pedonale, ciclabile e veicolare, tramite apposizione di idonei dispositivi di chiusura e segnaletici.

I ponti da chiudere

Tra i ponti coinvolti dal provvedimento di chiusura c’è il ponte 5 SP35 in via Monte Tre Croci di Varedo: si tratta di un cavalcavia ad esclusivo transito ciclopedonale di connessione tra via comunale e campi. Il cavalcavia non è ricompreso nella tratta B2 della futura Pedemontana e in futuro la Provincial ne programmerà la definitiva soppressione. Da chiudere anche il ponte 21 in via dei Vignee di Seveso, un cavalcavia ad esclusivo transito ciclopedonale di connessione tra via comunale e il Bosco delle Querce. Il cancello di accesso al bosco delle querce è da tempo chiuso: la richiesta della Provincia è di fatto una richiesta di formale completa interdizione del ponte, volta ad evitarne un utilizzo improprio e differente dal passaggio. Il cavalcavia è ricompreso nella tratta B2 della futura Pedemontana: in fase di realizzazione della infrastruttura il cavalcavia verrà definitivamente soppresso e non più realizzato. A Seveso verrà chiuso anche il ponte 22 in via della Roggia.

Potrebbe interessarti

  • Le 5 migliori piscine all'aperto della provincia di Monza

  • Bando per l'assegnazione di oltre 200 alloggi tra Monza, Villasanta e Brugherio: le domande

  • Dove organizzare una gita nei dintorni di Monza

  • Tutti i consigli per tenere lontane le formiche dalla propria casa

I più letti della settimana

  • Il papà non la fa uscire con le amiche, 17enne cerca di uscire dalla finestra e cade, è grave

  • Tragedia in ditta, operaio di 35 anni muore colpito da un tubo di metallo

  • Morgan in diretta dalla casa sotto sfratto, i toni si accendono e arriva la polizia

  • Le 5 migliori piscine all'aperto della provincia di Monza

  • Muore all'ospedale di Vimercate e dona gli organi: salva quattro persone

  • Incidente in viale delle Industrie a Monza: donna intrappolata tra le lamiere contorte di una Smart

Torna su
MonzaToday è in caricamento