rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Ponti Sicuri, tre cavalcavia sotto osservazione sulla Milano-Meda: al via il cantiere

Le operazioni - con le verifiche e il monitoraggio su tre ponti - dureranno nove giorni e saranno svolte in orario notturno tra le 22 e le 6

Nove giorni di cantiere notturno per monitorare tre ponti lungo la Milano-Meda. Un nuovo capitolo dell’operazione Ponti Sicuri è stato annunciato dalla Provincia di Monza e Brianza che ha programmato nuove attività di verifiche e monitoraggio su tre cavalcavia che partiranno già dalla notte di giovedì.

Le operazioni interesseranno il ponte di viale Brianza a Varedo, il cavalcavia via Pastrengo nella stessa cittadina brianzola e il ponte 6 in corrispondenza di via Bertacciola a Bovisio Masciago.

Le attività saranno svolte dalle 22 alle 6 del mattino per un totale di nove notti fino all’ultima data prevista tra il 3 e 4 dicembre (sono esclusi i fine settimana). Sono previste chiusure nei tratti della superstrada compresi tra lo svincolo di Varedo e quello di Bovisio Masciago a corsie alterne a seconda dello stato di avanzamento dei lavori, per permettere l’esecuzione delle operazioni.

Le attività in notturna prevedono verifiche generali e monitoraggi, compresa una visione ravvicinata e “videoendoscopica” degli apparecchi di appoggio, utile a raccogliere informazioni per impostare le verifiche sismiche e la corretta redazione dei progetti di risanamento, come previsto nelle convenzioni siglate con Regione Lombardia.

“L’attenzione sui ponti di competenza provinciale è sempre alta con attività di monitoraggio e verifiche continue, finalizzato alla progettazione degli interventi di risanamento, dove necessario – spiega il Presidente della Provincia MB Luca Santambrogio – “ Ad ottobre è stata siglata l’ultima delle tre convenzioni concordate con Regione Lombardia che rappresentano per la Provincia una boccata di ossigeno per  definire meglio ruoli e risorse fondamentali per  garantire gli interventi sui ponti lungo la Milano – Meda, in attesa della definizione dello scenario di Pedemontana. Questa trance di attività è fondamentale per conoscere lo stato dei tre ponti inseriti in due delle convenzioni siglate ed acquisire così le informazioni utili a definire la corretta redazione dei progetti che dovranno essere redatti con il contributo assegnato da Regione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponti Sicuri, tre cavalcavia sotto osservazione sulla Milano-Meda: al via il cantiere

MonzaToday è in caricamento