Milano-Meda, dopo i lavori estivi necessari accertamenti per il ponte di Bovisio

L'ipotesi di istituire un divieto per i mezzi pesanti ora è al vaglio dei tecnici della provincia

I lavori e gli interventi programmati durante il mese di agosto dalla provincia di Monza e Brianza lungo la Milano-Meda si sono conclusi: la superstrada è stata riaperta completamente e tornata agibile però restano alcune verifiche ancora da svolgere.

"I lavori svolti nelle settimane centrali di agosto hanno consentito di individuare alcune criticità da approfondire, particolarmente in relazione allo stato di conservazione di alcuni ponti, in aree prima coperte dagli arbusti" rendono noto dal comune di Bovisio Masciago.

"In attesa di valutare la possibilità di intervenire ulteriormente sulle strutture, l’Ufficio Tecnico della Provincia sta valutando la interdizione al transito ai veicoli superiori ai 3,5 T sul ponte di Bovisio Masciago, all’altezza dell’uscita n°8, in corrispondenza della SP 173" spiegano dal municipio. Al momento non è stata emessa ancora alcuna ordinanza e non è in vigore alcun divieto. 

Gli interventi effettuati ad agosto hanno interessato il rifacimento di asfalti per circa 20.000 mq, la sistemazione di alcuni tratti delle banchine stradali, lo sfalcio del verde, potature e disboscamento totale delle banchine laterali, la parziale sistemazione delle barriere di protezione marginali incidentate, il rifacimento della segnaletica orizzontale e il ripristino corticale per le pile dei ponti di Binzago (Cesano M.) e Varedo, interessati dal primo slot dell’operazione “ponti sicuri”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Zona rossa, ecco l'elenco delle attività e dei negozi aperti e quelli chiusi in Lombardia

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento