menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Cesano Maderno apre il primo presidio socio-sanitario della Brianza

Ecco che cos'è, come funziona e a chi si rivolge

A Cesano Maderno dal 1 febbraio aprirà le porte il primo PreSST, il primo Presidio Socio Sanitario territoriale in Brianza della ASST di Monza. In via San Carlo troveranno assistenza e accoglienza tutti i malati cronici del territorio in dimissione dall’ospedale.

“Il servizio sarà operativo – spiega il Direttore Generale Matteo Stocco - nello spirito della LR 23/15 per realizzare una reale presa in carico dei pazienti fragili che dai comuni della Brianza accedono ai servizi ospedalieri, trasformando così una sede distrettuale in un Presidio, dove verrà potenziata la presenza specialistica ospedaliera, integrandola ai servizi socio-sanitari, per una vera integrazione ospedale-territorio”.

In via San Carlo al momento sono attivi gli ambulatori specialistici: odontoiatria, Uonpia e punto prelievi insieme al consultorio familiare, il servizio profilassi vaccinale, l’ufficio protesica, la medicina fiscale e gli sportelli amministrativi distrettuali. Con l’inizio del prossimo mese l’intero distretto verrà trasformato in un PreSST, con l’apertura del servizio di care manager infermieristico per la presa in carico del paziente cronico in dimissione dal Presidio ospedaliero di Desio partendo dalle patologie cardiovascolari.

“Esprimo la mia soddisfazione per i nuovi progetti che l’ASST di Monza mette in campo per il potenziamento del Presidio Socio Sanitario Territoriale (PreSST) in Cesano Maderno – ha dichiarato il sindaco Pietro Luigi Ponti -. Grazie a questa nuova gamma di prestazioni di elevata qualità offerti dalla sfera pubblica nella palazzina di in via S. Carlo 2, la nostra Città riconferma il suo ruolo nell’ambito del tessuto territoriale provinciale, diventando ancor più punto di riferimento per i servizi socio sanitari a disposizione della cittadinanza”.

Una volta che il paziente sarà dimesso dal reparto, sarà lo specialista, in questo caso il cardiologo, definisce un PAI (Piano assistenziale integrato), prende l’appuntamento per la visita specialistica e la presa in carico infermieristica (ambulatorio continuità ospedale/territorio). Il paziente viene indirizzato quindi verso il care manager infermieristico, una nuova figura professionale e strategica che sarà il punto di riferimento dell’assistito e farà da tramite con il Medico di Medicina Generale e gli specialisti ospedalieri.

Il PreSST non è rivolto solo ai cittadini residenti sul territorio di Cesano Maderno ma a tutti i cittadini malati cronici del territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento