Gran Premio di Monza

Biglietti, parcheggio, panino e birra: ma quanto costa il Gran Premio di Monza?

Qualche calcolo per quanto può venire a costare per i tifosi l'appassionante giornata della gara di Formula Uno

Il biglietto per la gara - non proprio uno spettacolo per tutti ed economico - e poi il parcheggio, per chi raggiunge Monza in auto, o i ticket per le navette o il treno. Un panino e una bibita o una birra nei punti ristoro e magari un souvenir per ricordo. Ma quanto costa per gli spettatori la gara della Formula Uno a Monza? Abbiamo fatto - a spanne - qualche calcolo. Si tratta di un evento di portata mondiale, di carattere eccezionale, che sicuramente però non è per le tasche di tutti. 

I biglietti per il Gran Premio di Monza infatti hanno un prezzo che varia, a seconda del posto scelto. La soluzione più economica resta l'ingresso prato con un costo che per la giornata di domenica è di 90 euro. Un posto sulla tribuna interna ingresso lato parabolica domenica 3 settembre costava 170 euro che diventavano 275 per i posti "Piscina", "Ascari" e laterale parabolica. Cifra che sale ancora man mano che si alza il livello della soluzione scelta con 350 euro per le tribune del Serraglio, Biassono, Lesmo, Ascari e Vedano. Tra le più care la Roggia (500 euro) e la Ascari II. Un posto in tribuna centrale invece per assistere alla gara costa 800 euro. L'ingresso per l'intero weekend, da venerdì a domenica, invece aveva un prezzo di 1098 euro. Per qualcuno quasi uno stipendio. (Qui il listino prezzi ufficiale dell'autodromo).

E per chi raggiunge l'autodromo in auto a queste cifre c'è anche da aggiungere il costo del parcheggio. L'area di sosta Gold, all'interno del parco di Monza domenica costa 55 euro per le auto, 110 per l'abbonamento tre giorni. Stessa cifra anche per il parcheggio platino, situato a Vedano al Lambro a un chilometro e mezzo dal gate A. Prezzi simili per le altre aree di sosta che più la distanza dall'autodromo aumenta più vedono il prezzo ridursi. Il parcheggio viola ad esempio con navetta inclusa costava circa 27 euro. Più economica sicuramente la soluzione del biglietto speciale del treno e il cambio con la navetta alla stazione di Monza. In autodromo poi se non si pensa al pranzo al sacco bisogna decidere di servirsi in qualche punto ristoro. E qui (abbiamo visionato i prezzi di uno stand presente) un hamburger costa 12 euro: se accompagnato da una porzione di patatine fritte e da una bibita, magari una birra (dai 7,5 euro a 9), il costo del pranzo è di oltre 25 euro a persona. L'acqua però, almeno quella, quest'anno è gratis. Oltra ai 24 punti di ristoro dove acquistare cibo e bevande, sono 10 i punti acqua (gratuiti) gestiti da BrianzAcque. Da questa edizione era infatti possibile introdurre nell’impianto borracce da mezzo litro.

prezzi

E se sulla testa, per ripararsi dal sole o per portare a casa il ricordo della gara, si vuole avere un cappellino marchiato Ferrari bisognerà essere pronti a spendere dai 60 agli 80 euro se ci si presenta allo stand del merchandising in autodromo. Una giornata dalle mille emozioni, tra adrenalina, passione e attesa che sicuramente resterà indimenticabile per i tanti appassionati e tifosi che anche quest'anno hanno scelto di essere a Monza. Come, per qualcuno, indimenticabile, sarà anche il conto di questa giornata. 

FOTO - I prezzi del marchandising ufficiale 

cappellini ferrari (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biglietti, parcheggio, panino e birra: ma quanto costa il Gran Premio di Monza?
MonzaToday è in caricamento