Uccise i figli a Giussano, rito abbreviato per Graziano

Il rito abbreviato a differenza di quello immediato consente di ottenere una riduzione di pena. La tragedia si è consumata l'11 febbraio a Paina di Giussano: qui Michele Graziano ha sgozzato i propri bambini e poi ha tentato il suicidio

La sera della tragedia

Michele Graziano sarà giudicato con un processo con rito abbreviato per l'omicidio dei suoi due bambini, Thomas ed Elena, uccisi l'11 febbraio scorso a Paina di Giussano.

L'uomo, ex cassiere dell'Esselunga, 37 anni, dopo aver tagliato la gola ai suoi piccoli ha tentato il suicidio.

La prima udienza è stata fissata per il 25 giugno dopo che i legali dell'uomo hanno preferito al rito immediato quello abbreviato.

Graziano per ora è detenuto nel carcere di Monza nonostante gli avvocati avessero avanzato la richiesta dei domiciliari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento