menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

100mila prodotti sanitari potenzialmente pericolosi: sequestrato un magazzino a Monza

L'imprenditore titolare del deposito è stato denunciato. L'operazione è stata condotta dalla guardia di finanza

Fasce elastiche ortopediche, tutori per arti inferiori, fasce per dimagrimento, reggiseni per l’allattamento. Tutti articoli potenzialmente insicuri, di dubbia provenienza e realizzati "con materiali che avrebbero potuto provocare problemi cutanei ed allergie" . Tutti sotto sequestro.

Oltre 100mila prodotti medici considerati potenzialmente nocivi per la salute, stoccati in un magazzino di Monza, sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Torino e per il titolare del deposito, un imprenditore cinese di 52 anni, è scattata una denuncia, rischia fino a due anni di carcere.

Le indagini erano partite nei mesi scorsi e hanno portato i baschi verdi di Torino in Brianza. Secondo quanto riportato in una nota del comando provinciale piemontese la maggior parte della merce sequestrata era priva del marchio Cee ed era sprovvista di indicazioni relative all'importazione.

"L’operazione - spiegano le fiamme gialle — rientra nel quadro delle attività svolte dalla Guardia di Finanza a tutela dell’economia legale e finalizzate a preservare il mercato dalla diffusione di prodotti non conformi rispetto agli standard di sicurezza imposti dalla normativa nazionale e dell’Unione Europea, anche perché il consumatore ha sempre il diritto di sapere come sta spendendo i suoi soldi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento