I progetti approvati per il quartiere San Carlo San Giuseppe

In bicicletta verso Sesto!, Struttura custodia bici Stazione Fs e rastrelliere sicure, telecamere nel portabiciclette della stazione per furti, Un po' di cultura nel quartiere San Carlo

I progetti approvati nell'ambito del Bilancio Partecipativo per il quartiere Regina Pacis San Donato nel dettaglio.

80 IN BICICLETTA VERSO SESTO!

Samuele Riva

Conto capitale 60.000€

Monza e Sesto San Giovanni confinano, ma per chi si muove in bicicletta un muro di strade ipertrafficate le tiene divise. Vogliamo realizzare una pista ciclabile che unisca il centro di Monza alla stazione di Sesto, connettendo più quartieri al momento isolati. Vista la complessità dell'opera un primo passo potrebbe essere quello di prolungare la ciclabile che passa da via Borgazzi/Villoresi verso la futura sede della metro di "Monza Bettola". In attesa di una possibile ma sempre rimandata metropolitana fino a Villa Reale, rendere accessibile la prima fermata disponibile diventerebbe strategico e di sicuro impatto per molti cittadini

111 STRUTTURA CUSTODIA BICI STAZIONE FS + RASTRELLIERE SICURE

Aurelio Camporeale – Maurizio Bertinelli

Conto capitale 12.500€

Riservare uno spazio in piazza Castello che possa essere destinato a ciclofficina mobile (privata). La ciclofficina offrirebbe interventi di manutenzione meccanica a richiesta (il pendolare che lascia la bici al mattino e se la riprende alla sera aggiustata) ed eventualmente (ipotesi da verificare con il privato e da confrontare con le iniziative già attivate per expo 2015) anche di noleggio bici per il turista che vuole visitare la città o il parco. Il progetto prevede inoltre l’installazione, più capillare e specialmente in prossimità della stazione, di rastrelliere a U rovesciata per le biciclette.

112 TELECAMERE NEL PORTABICICLETTE DELLA STAZIONE PER FURTI

Aurelio Camporeale – Maurizio Bertinelli

SPESA CORRENTE 2.500€

Se da un lato si vuole spingere verso una mobilità sostenibile, incentivando l'uso delle biciclette, dall'altra bisogna assicurare che suddette biciclette rimangano, anche di notte, nei portabiciclette disponibili in città. All’esterno dell’edificio della stazione, esiste un impianto di videosorveglianza installato su un lampione dell’illuminazione pubblica che riesce a riprendere i ciclomotori (20 circa) parcheggiati lungo via Caduti del Lavoro, nel tratto adiacente al predetto locale e le rastrelliere con le bici (50 circa) parcheggiate sul marciapiede del lato opposto, lungo il giardinetto pubblico. A causa di una tettoia esistente sull’edificio della stazione, proprio sotto la telecamera, rimangono non visibili le atre 40 biciclette circa, parcheggiate sotto la telecamera. Sui ritiene indispensabile o abbassare la telecamera o installarne una nuova sul lampione posizionato sul lato opposto in modo che possa riprendere tutta l’area interessata alle soste lungo via Caduti del Lavoro.

100 UN PO’ DI CULTURA NEL QUARTIERE SAN CARLO

Claudia Paleari​

Spesa corrente 5.000€

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il quartiere San Carlo è un quartiere centrale, con tante famiglie giovani con bambini e ragazzi. Nel quartiere manca un polo culturale, che sia un punto di riferimento e ritrovo per bambini e ragazzi e doppiamente per le famiglie. Un punto di riferimento potrebbe essere la creazione di laboratori didattici presso una biblioteca già esistente, in cui i bambini e ragazzi possano ritrovarsi per creare rapporti di amicizia e scambi culturali. Si propone una location differente da quella proposta in precedenza, ovvero la biblioteca di Triante in via Monte Amiata. Si propongono altresì laboratori culturali e l'acquisto di libri per bambini-ragazzi, utili per la realizzazione delle attività proposte. Avere una biblioteca nel proprio quartiere, in cui si sviluppano laboratori creativi-didattici, stimolerebbe ancora di più la voglia di leggere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento