I sindaci della Brianza a favore del Progetto Slancio per un Ice Bucket Challenge simbolico

Nessuna doccia gelata ma una secchiata di coriandoli: così i primi cittadini brianzoli hanno accolto la sfia di Luigi Picheca e si sono schierati a favore del Progetto SLAncio sostenendolo

Foto postata dal sindaco Troiano su Facebook

Luigi Picheca, 60 anni, malato di Sla, aveva rivolto un appello ai sindaci della Brianza per un Ice Bucket Challenge diverso che non fosse solo una moda virale ma che si caricasse di un significato profondo.

Luigi aveva invitato i primi cittadini brianzoli a  visitare struttura di Monza che accoglie 71 pazienti affetti da SLA, in Stato Vegetativo e in fase terminale e a sostenere il progetto che accompagna i malati e le loro famiglie (Guarda qui il videomessaggio di Luigi).

La sfida della doccia gelata che durante l'estate era diventata virale è stata rivista mercoledì mattina attraverso la visita che i primi cittadini brianzoli hanno riservato alla struttura del Progetto SLAncio. Trenta sindaci di Monza e Brianza si sono sottoposti all'Ice Bucket Challenge del Porgetto SLAncio: niente secchiate di acqua gelata ma una pioggia di coriandoli.

Luigi Picheca, presente all'incontro, ha ringraziato di cuore i sindaci per la loro presenza che testimonia la vicinanza di tutte le comunità che rappresentano: "Non servono secchiate di acqua per farvi conoscere una realtà che non appare quasi mai nella sua vera entità" - ha dichiarato - "Quello che vi chiedo è di camminare con me per i corridoi di questa nuova residenza e di vedere con occhi attenti ciò che significa prendersi cura di noi malati a lunga degenza. Cercate di carpire ciò che va oltre l'apparente silenzio che sentite lungo il cammino e osservate la serenità che aleggia sui malati e sui loro parenti".

Ognuno dei 30 sindaci che hanno risposto all'invito ha registrato un video messaggio con le nomination.

Luigi nel suo video messaggio aveva invitato anche Maria De Filippi, che ha fatto sapere che sosterrà il Progetto SLAncio, e Alex Del Piero.

“Riempilo della tua presenza” è lo slogan coniato per la campagna di sostegno a SLAncio. "Il secchio che si svuota è simbolo che desidera creare attenzione, sensibilizzare sulla SLA e non può limitarsi al semplice gesto dell’Ice Bucket Challenge, ma richiede una continuità: ecco perché il team del progetto SLAncio chiede a tutti i cittadini di colmare con la loro “presenza” il vuoto che spesso la malattia e la sofferenza generano nelle persone colpite da questa terribile malattia".

Per sapere come supportare Progetto SLAncio o avere ulteriori informazioni si può contattare il numero 039-39051 oppure scrivere all'indirizzo:progettoslancio@cooplameridiana.it.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento