Marilena Re è stata uccisa: fermato un uomo per omicidio e occultamento di cadavere

Si tratta di un 65enne di Garbagnate, l'uomo stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto

Marilena Re

C'è un arresto per il caso di Marilena Rosa Re, la promoter di 58 anni scomparsa dalla sua casa di Castellanza lo scorso 30 luglio. Nelle scorse ore i carabinieri hanno fermato un 65enne di Garbagnate Milanese. L'uomo, sottoposto a fermo di indiziato di delitto, è accusato di omicidio e occultamento di cadavere.

Secondo gli investigatori avrebbe uscciso la promoter e nascosto il cadavere. 

I militari del nucleo investigativo di Varese e dellaa compagnia di Busto Arsizio (Varese) sono arrivati a lui scandagliando la rete di conoscenze della promoter. Per la donne le colleghe qualche tempo fa si erano date appuntamento al Carrefour di Limbiate e avevano lanciato un appello per invitare chiunque sapesse qualcosa a parlare per far luce sulla verità.

 Il decreto di fermo è stato firmato da Rosaria Stagnaro, Pm della procura di Busto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento