Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Costringe la moglie a prostituirsi: arrestato un 57enne

 

Era contemporaneamente il marito e il suo aguzzino ed era lui che ogni sera la faceva salire in auto e la accompagnava sul piazzale di un distributore di carburante lungo la strada provinciale 121 ad Agrate Brianza. 

Qui, dalla sua station wagon, osservava a distanza i movimenti della moglie, una 39enne moldava, e la scortava a distanza fino a luogo dove la donna consumava i rapporti sessuali con i suoi clienti, pretendendo alla fine i soldi della prestazione.

I carabinieri della Stazione di Agrate Brianza insieme ai colleghi dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Vimercate, hanno arrestato un italiano 57enne, residente in provincia di Bergamo, responsabile di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, porto di armi e oggetti atti ad offendere, nonché di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante alcuni servizi di controllo sul territorio i militari hanno notato in diverse occasioni, la presenza di una station wagon con un uomo a bordo, in sosta nel piazzale di un distributore di carburanti, e di una donna che proprio in quel posto si prostituiva. Insospettiti dalla circostanza, i carabinieri hanno approfondito le verifiche e hanno scoperto che la 39enne moldava veniva accompagnata nell’area di servizio lungo la S.P. 121 proprio conquella vettura e “scortata” a distanza fino al luogo dove si intratteneva con i clienti, nell’area industriale del paese.

Gli uomini dell'Arma non ci hanno messo molto a scoprire che l'uomo a bordo del mezzo fosse il marito della donna che la costringeva a prostituirsi, sorvegliandola, e facendosi consegnare il denaro "guadagnato" durante la serata.

Il blitz dei militari ha consentito di soccorrere la 39enne e arrestare il 57enne, nella cui automobile sono stati trovati la riproduzione di una pistola, priva del tappo rosso, un taser a forma di smartphone, un binocolo e 230euro, provento dell’attività della vittima.

A casa dell'uomo, italiano, residente in provincia di Bergamo, i carabinieri hanno trovato anche cinque grammi di hashish.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MonzaToday è in caricamento