rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Prostituzione e degrado

Blitz contro la prostituzione, 11 clienti multati a Monza in poche ore

I controlli della polizia locale nella serata di sabato. Ogni sanzione ammonta a 300 euro

Undici multe per automobilisti intenti a contrattare prestazioni con prostitute in una sola serata di controlli a Monza. Alcol al volante ma non solo: prostituzione e degrado nel mirino della polizia locale in città. Gli agenti del comando di via Marsala, insieme agli agenti della questura e al personale della polizia stradale, tra venerdì 27 e sabato 28 luglio, sono stati impegnati in una attività di controllo per il constrato alla guida in stato di ebbrezza, al degrado e alla prostituzione. Il servizio di contrasto all'attività di meretricio si è concentrato nella serata di sabato, tra le 20.30 e le due di notte e ha visto impegnati solo gli agenti del comando di via Marsala. 

I tre servizi mirati, svolti in collaborazione con gli agenti della polizia di Stato per le attività connesse alla sicurezza e alla movida e con gli agenti della Stradale per la guida in stato di ebbrezza, hanno consentito di fermare 75 veicoli con 11 multe comminate per conducenti sorpresi al volante con valori oltre i limiti consentiti per l'alcol. Tra le sanzioni anche multe per violazioni al codice della strada e alla legge sul l'uso dei monopattini elettrici. Per i tre servizi di controllo sono stati 15 gli agenti impegnati sulle strade e nel centro di Monza.

 Sono state sette le persone multate perchè sorprese a consumare alcol sul suolo pubblico e una sanzione è scattata anche per un esercizio commerciale pizzicato a vendere alcol dopo le 21 (le violazioni sono relative all'ex articolo 7 del regolamento di polizia urbana). I controlli hanno initeressato anche le strade cittadine con particolare attenzione al fenomeno della prostituzione.

Prostituzione e multe

Sono stati 11 gli automobilisti multati nelle aree periferiche sulla base dell'articolo 9 del regolamento di polizia urbana perchè sorpresi a "recare intralcio alla circolazione stradale perché intenti ad effettuare contrattazione con prostitute". L'importo della sanzione ammonta a 300 euro.

Il regolamento di polizia urbana del comune di Monza tratta l'argomento all'art. 9 - Contrasto al meretricio su suolo pubblico. 

"Al fine di contrastare i fenomeni criminosi di sfruttamento e tratta degli esseri umani, ridurre il senso di insicurezza e allarme sociale generato dal fenomeno della prostituzione su strada, nonché favorire la convivenza civile e la coesione sociale, garantendo nel contempo la sicurezza della circolazione, è vietato:

1. Su tutto il territorio comunale, a bordo di veicoli, fermarsi e domandare o concordare prestazioni sessuali con soggetti che esercitano la prostituzione su strada, ovvero con soggetti che per l’atteggiamento, o per le modalità di comportamento, manifestano di esercitare tale attività, recando intralcio o pericolo al flusso veicolare.

2. Sulle strade, nelle aree pubbliche e aperte al pubblico dell’intero territorio comunale, è vietato assumere comportamenti che, finalizzati ad esercitare la prostituzione, risultano pericolosi per la circolazione stradale in quanto idonei e finalizzati a distrarre i conducenti dei veicoli, fermare o rallentare gli stessi; è altresì vietato assumere comportamenti che, per le medesime finalità, turbano il libero utilizzo degli spazi pubblici e la fruizione cui sono destinati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz contro la prostituzione, 11 clienti multati a Monza in poche ore

MonzaToday è in caricamento