Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Prostituzione in un appartamento a Monza, denunciata una donna cinese di 45 anni

La donna dovrà rispondere di sfruttamento della prostituzione. La 45enne, insieme al suo fittizio datore di lavoro, un italiano di 74 anni, potrebbe finire nei guai anche per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Era in Italia con un regolare permesso di soggiorno in qualità di domestica ma in realtà la donna, una cittadina cinese di 45 anni, svolgeva mansioni del tutto diverse.

A scoprire che un appartamento del capoluogo brianzolo era stato trasformato in una casa di incontri sono stati gli agenti della Squadra Investigativa del commissariato di Monza che lunedì, durante un'attività di controllo del territorio, sono arrivati nell'abitazione situata in zona stadio. Qui i poliziotti hanno trovato la donna e per lei è scattata una denunciata per sfruttamento della prostituzione. La 45enne infatti, sulla base degli elementi emersi durante l'attività investigativa, oltre a prostituirsi nell'abitazione, gestiva anche altre "lucciole". 

Nell'ambito dell'indagine sono stati raccolti anche elementi probatori nei confronti del datore di lavoro fittizio della donna, un uomo italiano di 74 anni. Il 74enne, che è risultato completamente estraneo all'attività di sfruttamento della prostituzione, ora potrebbe dover rispondere, insieme alla donna, del reato di favoreggiamento all'immigrazione clandestina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prostituzione in un appartamento a Monza, denunciata una donna cinese di 45 anni

MonzaToday è in caricamento