Cronaca

La protesta degli studenti dell'Isa sotto il Pirellone

"La Regione sblocchi il restauro". La richiesta unanime che si leva da studenti, insegnanti e genitori perchè proceda l'intervento sull'edificio che per metà è di proprietà della Regione

Alunni, genitori e insegnanti dell'Istituto Statale d'Arte di Monza lunedì mattina hanno protestato sotto il Pirellone per sollecitare Regione Lombardia a intervenire per sbloccare i fondi per il restauro del liceo artistico.

Con striscioni e volantini, vestiti di arancione, e con tanta voglia di salvare la propria scuola hanno manifestato perchè venga avviato il restauro della parte dell'edificio dichiarato inagibile dal 2011.

Da allora, dopo il crollo subito da parte del complesso, gli studenti hanno dovuto utilizzare spazi messi a disposizione per laboratori e lezioni in centro città con inevitabili disagi e problemi.

La mobilitazione degli studenti e dei genitori aveva sensibilizzato cittadini e politici sul tema ed erano state raccolte 15mila firme. Per l'intervento, nonostante la volontà di "ripristinare la piena funzionalità del liceo" manifestata dal comune di Monza, come spiega in una lettera inviata al governatore regionale Roberto Maroni dalla dirigenza dell'istituto, serve il via libera della Regione, proprietaria a metà dell'edificio.

Nonostante il consiglio regionale abbia approvato all'unanimità un ordine del giorno per chiedere di mettere in bilancio la ristrutturazione i ragazzi si sono dati appuntamento per chiedere di poter avere la scuola a cui hanno diritto. 

"L'intervento - spiegano i manifestanti in un volantino - è fermo perchè il 50% della proprietà e quindi della responsabilità è della Regione Lombardia. Da mesi aspettiamo una risposta concreta dal presidente che permetta il ripristino della piena funzionalità del liceo ristrutturando gli spazi dell'edificio Borsa". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La protesta degli studenti dell'Isa sotto il Pirellone

MonzaToday è in caricamento