Più videocamere e sicurezza contro le rapine: protocollo d'intesa con la Prefettura

Siglata un'intesa tra Prefettura, Confcommercio e Confesercenti

Un protocollo d’intesa in tema di videoallarme antirapina è stato sottoscritto dal Prefetto Giovanna Vilasi e dai rappresentanti di Confcommercio e Confesercenti per contrastare le rapine e garantire una maggiore sicurezza sul territorio.

“L’obiettivo che si intende perseguire è quello di promuovere la diffusione dei sistemi di videosorveglianza a tutela delle attività commerciali, potenziando in tal modo le misure di prevenzione e di contrasto alla criminalità attraverso una più stretta cooperazione tra le associazioni di categoria, le Istituzioni e le Forze dell’Ordine” spiegano dalla Prefettura da dove è stata espressa una grande soddisfazione in seguito all’accordo che risponde alle richieste di maggiore tutela e sicurezza avanzate dalla cittadinanza. “Sappiamo bene quanto, in questi anni, molte attività commerciali – pensiamo ad esempio a ricevitorie, tabaccherie, negozi di preziosi, distributori di carburanti, farmacie, edicole – siano divenute a forte rischio di rapina. Una condizione costante di insicurezza e una minaccia all’incolumità degli imprenditori e dei loro collaboratori. Ora c’è un’occasione molto importante per accrescere la sicurezza nel nostro territorio – ha sottolineato Carlo Alberto Panigo, presidente della Confcommercio monzese e vicepresidente di Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza – perché abbiamo la possibilità, con l’ampia diffusione di quest’accordo, di avere un’efficace rete di controllo e monitoraggio dando alle Forze dell’Ordine non soltanto più strumenti per intervenire con rapidità, ma anche per avere dati utili all’azione investigativa, condizione essenziale per contrastare il fenomeno delle rapine”.

Confcommercio e Confesercenti hanno immediatamente avviato la propaganda tra i propri associati per favorire la diffusione del sistema e si sono rese disponibili a fornire loro le informazioni necessarie e a favorire un contatto diretto con le società autorizzate alla realizzazione delle attività di primo impianto e collegamento con le centrali operative delle Forze dell’Ordine.

“Il tema della sicurezza è una delle principali preoccupazioni delle piccole e medie imprese commerciali - ha affermato Andrea Painini, Presidente di Confesercenti Milano – Lodi – Monza Brianza – e per questo occorre intervenire attuando tutte le iniziative atte a prevenire i fenomeni di piccola e grande criminalità. L’accordo sottoscritto può essere una risposta concreta al contrasto degli eventi criminosi come ad esempio la rapina, ridando alle attività commerciali la certezza del controllo e la percezione della sicurezza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento