Malato di Sla non può andare allo spettacolo: e Pucci va a casa sua

Il comico milanese si è presentato a casa di Tony Laganà, brianzolo malato di Sla e suo super fan. La moglie, Imma: "Gli avevo scritto su Facebook per chiedergli di venire ed è venuto davvero. Mio marito era felicissimo"

Pucci e Tony, suo super fans

Non ci ha pensato due volte. Ha accolto le richieste di una moglie amorevole e instancabile e ha esaudito il desiderio di un suo ammiratore “particolare”. Un fan che pagherebbe oro per alzarsi da quella sedia a cui è inchiodato per andare al teatro a ridere con lui. Ma purtroppo Tony, quarantatré anni, malato di Sla, è ingabbiato nella sua casa di Cesano Maderno. 

Una gabbia che mercoledì, per qualche minuto, si è trasformata un piccolo teatro fatto di risate ed emozioni. Ad andare in scena, davanti a Tony e sua moglie Imma, è stato Andrea Pucci, il comico milanese diventato famoso grazie a Colorado. 

Pucci ha accolto, con immenso piacere, le richieste di Imma, che - racconta a MonzaToday - lo aveva contattato per chiedergli se “veniva a trovare mio marito che è un suo grande fan, ma che non può andare a vederlo in teatro”. 

La visita a sorpresa ha fatto dimenticare per qualche minuto le sofferenze che Tony e Imma affrontano ogni giorno, comprese quelle economiche che la stessa donna di casa denunciò a maggio scorso in tv a “Quinta colonna”, indignandosi perché un’ente troppo ligio al dovere aveva staccato gas e luce a suo marito, che di gas e luce ne ha bisogno per alimentare la macchina che lo aiuta a vivere. 

Mercoledì, però, nei pensieri di Imma non c’era nulla di tutto ciò. Soltanto la gioia di aver visto un sorriso enorme sul volto del suo Tony. “Ci ha fatto molto piacere, specialmente a mio marito - dice felice a MonzaToday -. Pucci è una persona molto sensibile e si è emozionato”. 

“Il mio scopo - conclude Imma - era quello di rallegrare un po’ la vita di mio marito”. Missione perfettamente riuscita. Anche, e soprattutto, grazie al gran cuore di Pucci. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento