Rapina donna in metro, passante (brianzolo) lo insegue e lo blocca con un pugno in faccia

L'episodio è avvenuto a Sesto San Giovanni nel pomeriggio di lunedì. A intervenire è stato un 36enne di Nova Milanese. Il malvivente - che è stato arrestato - è stato accompagnato in prognosi riservata al Niguarda di Milano e poi è stato dimesso

Repertorio - Soccorsi in metropolitana

Quando ha visto un uomo che stava per cercando di impossessarsi con violenza della borsa di una donna in metropolitana non si è girato dall'altra parte. E si è subito lanciato all'inseguimento del malvivente. Lo ha raggiunto e poi gli ha sferrato un pugno al volto. Un colpo preciso che ha fatto accasciare a terra il rapinatore- un 23enne marocchino -, già fisicamente provato dall'abuso di sostanze alcoliche. E' successo nella serata di lunedì 14 settembre a Sesto San Giovanni, nella stazione della metropolitana di Sesto Primo Maggio. 

Protagonista dell'episodio è stato un 36enne brianzolo, residente a Nova Milanese. L'uomo - dipendente di una azienda - è intervenuto, permettendo così ai carabinieri della compagnia di Sesto San Giovanni di arrestare il rapinatore. 

Tutto è iniziato intorno alle 20 quando la centrale operativa dell'Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato sul posto una ambulanza e un'automedica in codice rosso per soccorrere un uomo che aveva riportato un'importante trauma cranico dopo essere stato colpito a mani nude. Il 23enne, portato in ospedale in prognosi riservata e in "stato comatoso", si è poi ripreso ed è stato dimesso con alcuni giorni di prognosi. 

Passante insegue e colpisce ladro in metro

Sulla banchina della stazione della metro di Sesto, insieme ai medici e agli infermieri, sono arrivati anche i carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni che hanno ricostruito con precisione la dinamica dei fatti. Stando alle parole di alcuni testimoni, confermate dalle immagini delle telecamere di sorveglianza, il passante avrebbe sferrato un solo pugno al rapinatore. Ma tanto è bastato per abbattere l'uomo e mandarlo in prognosi riservata al Niguarda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 23enne marocchino, arrestato per tentata rapina dai carabinieri una volta dimesso dall'ospedale, aveva cercato di prendere la borsa alla sua vittima con insistenza e violenza. Era in stato di alterazione per abuso di sostanze alcoliche, probabilmente anche per questo si è accasciato al suolo perdendo i sensi dopo essere stato colpito dal pugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alunno positivo: cosa succede ai suoi compagni (e ai loro genitori)

  • Tumore al pancreas in stadio avanzato: operazione "unica" all'ospedale di Vimercate per una donna

  • Una domenica dal sapore medievale, tra i borghi e i castelli della Lombardia

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Dove andare a fare castagne senza allontanarsi troppo da Monza

  • Diesel vietati a Monza e in Lombardia: la nuova data. Sì allo smart working con Pm10 alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento