rotate-mobile
Cronaca Cesano Maderno

Espulso il 27enne che lanciava i sassi contro i treni

L'uomo individuato durante uno dei servizi di controllo predisposti dalla questura di Monza

Durante i consueti controlli è stato "pizzicato" un giovane il quale era già stato raggiunto da divieto di avvicinamento nei confronti di un minore vittima di atti persecutori. Ma era stato anche accusato di aver lanciato i sassi contro i treni. Dagli ulteriori controlli è emerso che il giovane, un 27enne di origine albanese, si trovava in Italia senza regolare permesso di soggiorno. Per lui è scatatta l'espulsione.

Il fatto è accaduto nei giorni scorsi a Cesano Maderno in occasione dei controlli prediposti dal questore Marco Odorisio. I controlli sono stati effettuati dal personale della questura di Monza, con gli equipaggi del Reparto prevenzione crimine di Milano, e con gli agenti della polizia locale di Cesano Maderno. Durante le attività in stazione, nei giardinetti e nelle aree più sensibili sono state controllate 80 persone e 6 negozi. 

Ed è stato proprio durante il controllo in stazione che è stato individuato il giovane cittadino albanese. L'uomo era già noto alle forze dell'ordine anche per reati contro il patrimonio, porto d'armi ed oggetti atti ad offendere, lesioni personali, atti vandalici nei confronti di convogli ferroviari, nonché destinatario di un provvedimento di divieto di avvicinamento nei confronti di minore vittima di atti persecutori.

Durante i controlli è stato rintracciato anche un 82enne di origine marocchina senza permesso di soggiorno. L'uomo è stato accompagnato all’Ufficio immigrazione per i relativi provvedimenti.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Espulso il 27enne che lanciava i sassi contro i treni

MonzaToday è in caricamento