Raccolta fondi per donare al San Gerardo un nuovo acceleratore lineare contro il cancro

Dal 6 al 15 novembre basta chiamare il 45518 e donare 2 o 5 euro

Con un sms si può aiutare l'ospedale San Gerardo di Monza a dotarsi di un nuovo acceleratore lineare per la cura del cancro.

Dal 6 al 15 novembre 2016 sarà attiva la raccolta fondi lanciata da Cancro Primo Aiuto: basterà chiamare il 45518 e donare 2 o 5 euro (in base dell'operatore telefonico o a seconda che si chiami da cellulare o da rete fissa) per sostenere questo progetto. A promuovere l'iniziativa è Mediafriends per il sociale, la Onlus costituita dalle società R.T.I., Mondadori e Medusa che promuove eventi per raccogliere risorse da destinare alla beneficenza e al finanziamento di progetti mirati anche nel settore della sanità.

Testimonial d'eccezione è uno dei volti più noti del mattino di Canale 5, la conduttrice Federica Panicucci che, per l'occasione, ha registrato uno spot che verrà trasmesso sui canali di Mediaset. «Il male colpisce tutti, anche i più giovani, ma non bisogna avere paura – afferma nello spot la conduttrice di “Mattino Cinque” - Contro il tumore servono diagnosi precoci e cure adeguate. Cancro Primo Aiuto vuole donare all'Ospedale San Gerardo di Monza un nuovo acceleratore lineare per la radioterapia: una struttura all'avanguardia che garantisce trattamenti più rapidi, mirati e meno invasivi. Ma c'è bisogno anche del tuo contributo: dona ora al numero 45518. Contro il male, fai del bene» è lo slogan finale lanciato dalla Panicucci.

Ogni anno la Radioterapia dell’Ospedale San Gerardo prende in carico circa 1.200 nuove persone malate e vengono studiati ed eseguiti oltre 1.600 piani di cura personalizzati. Le strumentazioni e gli accessori che compongono i nuovi modelli migliorano progressivamente, per cui un’apparecchiatura acquistata oggi consente di eseguire trattamenti più mirati e di complessità nettamente superiori. Dei tre acceleratori lineari di cui è dotato l'ospedale monzese, uno è davvero obsoleto: ha 22 anni ed è il più vecchio della Lombardia. Per questo l'associazione brianzola, forte anche dell'esperienza di analoghe iniziative in Valtellina e nel Lecchese, ha deciso di dar vita a una raccolta fondi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento