rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
La storia

Un aiuto per Simone, il piccolo comasco ricoverato al San Gerardo

I compagni di classe hanno organizzato una raccolta fondi, a sostenerla anche i tifosi della squadra cittadina

"Quello che noi facciamo è solo una goccia nell'oceano, ma se non lo facessimo l'oceano avrebbe una goccia in meno". Con questa frase di Madre Teresa di Calcutta alcuni genitori dei compagni di classe del piccolo Simone hanno organizzato una raccolta fondi on line per aiutare il bambino malato di leucemia e ricoverato al San Gerardo di Monza. Ancora una volta la rete sta diventando il mezzo per diffondere le storie di vita, e per aiutare chi sta attraversando un momento di difficoltà. Proprio come per Simone e per la sua famiglia. Il bambino ha 8 anni, vive a Como, e purtroppo in queste settimane - invece di divertirsi su una spiaggia e giocare con i suoi amici - si trova nel letto dell'ospedale di via Pergolesi a combattere contro la leucemia.  I genitori dei suoi compagni di classe hanno lanciato una raccolta fondi "per aiutare il nostro amico guerriero e la sua famiglia". Aperta da solo un giorno sta già portando i suoi frutti: sono quasi 2 mila gli euro raccolti. 

In campo anche i tifosi del Como

A dare una mano al piccolo Simone ci sono anche i tifosi del Como. Il nonno del bambino, infatti, ha militato nella squadra cittadina. "Oggi scriviamo di un altro, dell’ennesimo piccolo guerriero - si legge sulla pagina Facebook dei tifosi Pesi Massimi -. Simone, comasco, ha 8 anni e, da una stanza dell’ospedale San Gerardo di Monza, lotta con tutte le sue forze per combattere una brutta leucemia; del resto suo nonno, solo pochi decenni fa lottava da vero guerriero sul campo da gioco indossando quella casacca che tanto amiamo. Anzi, per lei lotta ancora oggi. I Pesi Massimi cercheranno di star vicino a Simone e di rendersi utili come potranno, nell’immediato rilanciamo la raccolta fondi organizzata dai genitori dei compagni di scuola di Simone. Il poco di ciascuno può diventare molto per chi ha bisogno, questo è sempre stato il nostro credo e non smetteremo mai di crederci, tanto che nella prossima gara interna contro il Brescia avremo a disposizione gli ultimi biglietti della grande lotteria organizzata insieme agli Eagles Cantù. Ne riparleremo". 

Simone come il piccolo Edo

Anche Monza in passato si era mobilitata per aiutare Edoardo un bambino che viveva in provincia di Como in cura al San Gerardo per una grave forma di leucemia. Tutto era iniziato con un post sui social sulla pagina Facebook "Sei di Monza se..." dove si cercava un'abitazione per i genitori mentre il piccolo doveva rimanere ricoverato in ospedale per le cure. Edo, all'epoca 4 anni e mezzo, è stato subito 'adottatto' dai monzesi. In poche ore grazie ai social  ero stato trovato un appartamento in affitto a Villasanta. Intanto era stata attivata una raccolta fondi per aiutare la famiglia a pagare la locazione, permettendo alla mamma e al papà del piccolino di potersi concentrare esclusivamente sul percorso di cura. In questi mesi gli amministratori del gruppo non hanno mai lasciato sola la famiglia e oggi tutta Monza festeggia il ritorno del piccolo Edo alla sua vita.  Edo da quella battaglia ne è uscito vittorioso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un aiuto per Simone, il piccolo comasco ricoverato al San Gerardo

MonzaToday è in caricamento