Da Monza a Parigi senza soldi e solo con le lattine: la sfida dei tre “vagabondi” monzesi

Luca, Niccolò e Michele partecipano al contest Redbull "can you make it?". Se il loro video sarà il più votato potranno partire alla volta di Parigi in un viaggio incredibile. Come aiutarli

I ragazzi durante il loro ultimo viaggio

All’anagrafe del comune di Monza, presi singolarmente, si chiamano Luca, Niccolò e Tomio. Nella vita, tutti insieme, sono più semplicemente “tramp”, vagabondi. 

Ci sono anche tre monzesi purosangue, dei quartieri San Giuseppe e Triante, tra le migliaia di ragazzi che si stanno sfidando a suon di video per il contest Redbull “can you make it?”, la gara che regalerà ai vincitori un viaggio assolutamente indimenticabile fino a Parigi, dove il trio dovrà arrivare usando come unica moneta di scambio le lattine di Redbull. 

Luca, Niccolò e Tomio hanno già raccolto tantissimi voti e sono ampiamente in corsa, insieme all’altra squadra monzese “Moka team”, per aggiudicarsi la vittoria finale. Il video tra orsi, peluches e panorami mozzafiato dei “Monza tramp travellers” - per votare basta cliccare qui - sta raccogliendo molti consensi e i ragazzi ci credono e sono pronti a sfidare le altre 156 squadre di studenti proveniente da 50 paesi di ogni angolo del mondo. 

VIDEO - Ecco i “vagabondi” di Monza

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I peluches piacciono molto a Michele e sono tutti suoi”, scherza Niccolò, che nella vita studia scienze dello sport. La sua passione più grande però, evidentemente, è viaggiare. Un amore che ha unito la sua strada a quella di Luca, che studia architettura, e Michele, che studia per diventare dentista. 

“Abbiamo scelto di chiamarci vagabondi perché quest’estate abbiamo fatto una vacanza on the road per l’Europa e ci sembrava il nome più adeguato - racconta Niccolò -. Abbiamo scelto di partecipare perché ci piace l’avventura e ci piace molto viaggiare”. 

E l’idea di un’attraversata così difficile non li spaventa affatto. Anzi. “Vogliamo provare un’esperienza fuori dal comune - conclude Niccolò - e sicuramente fonte di grande divertimento”. 

Da Monza fino a Parigi con in tasca solo lattine. I “vagabondi” sono pronti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento