rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Giussano

Spari (a salve) vicino alla scuola e droga, 16enni nei guai

I due minorenni hanno cercato di fuggire e aggredire i carabinieri: addosso colpi a salve e droga. Denunciati

Spari, di sera, vicino a una scuola. E in tasca dosi di droga, pronte per essere vendute. La segnalazione relativa all’esplosione di colpi di arma da fuoco è giunta alla centrale operativa dei carabinieri della compagnia di Seregno l’altra sera, intorno alle 21.30.

Gli spari erano stati sentiti in piazza Cattaneo, a Giussano, vicino all’Istituto Comprensivo Piola, luogo di ritrovo di alcune compagnie di giovani. E proprio lì i militari dell’Arma hanno trovato un gruppo di circa dieci ragazzini che alla vista del personale in divisa ha tentato la fuga. Secondo quanto ricostruito dalla segnalazione, proprio uno dei giovani avrebbe estratto dalla cintura dei pantaloni una pistola, esplodendo alcuni colpi. I carabinieri, durante il fuggi-fuggi, sono riusciti a fermare due ragazzi che per sottrarsi al controllo hanno aggredito i militari. I due, 16 e 17 anni, residenti a Carate Brianza, sono stati trovati in possesso di due colpi d’arma - a salve - ancora inesplosi e circa 33 grammi di hashish già divisi in dosi e pronti per essere smerciati.

Per i due ragazzini è scattata una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale e procurato allarme oltre che una segnalazione all'autorità giudiziaria per ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La mattina dopo, vicino alla scuola, è stata trovata una scatola di proiettili mentre dell'arma utilizzata per esplodere i colpi nessuna traccia. Probabilmente il gruppetto, nella fuga, se n'è disfatto.

FOTO - La droga ei colpi sequestrati

IMG-20211110-WA0008-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari (a salve) vicino alla scuola e droga, 16enni nei guai

MonzaToday è in caricamento