Bloccati nella neve a 1800 metri, salvati 6 ragazzi di Vimercate: 2 in ipotermia

L'intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Lombardo domenica sera nella zona tra Montecampione e il rifugio San Glisent

Foto di repertorio (Soccorso Alpino Speleologico Lombardia/Facebook)

Sono rimasti bloccati a 1800 metri in quota, in mezzo alla neve. Brutta avventura per sei ragazzi brianzoli che nella serata di domenica 22 dicembre sono stati recuperati e portati in salvo dal Soccorso Alpino nella zona tra Montecampione e il rifugio San Glisente, vicino al bivacco Marino Bassi.

L'intervento d'emergenza è scattato nella tarda serata quando sul posto sono giunti dodici tecnici della Stazione di Breno, V Delegazione Bresciana del CNSAS, l’elisoccorso da Como e i Vigili del fuoco insieme ai carabinieri e a diverse ambulanze.

Per due ragazzi del gruppo - come accertato dall'èquipe medica - era in corso un principio di ipotermia a causa delle basse temperature a cui erano stati esposti per diverso tempo. I due giovani sono stati recuperati con il verricello e portati in ospedale a Brescia. Gli altri, illesi, sono stati accompagnati a Montecampione con le motoslitte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento