Cronaca

Ragazzine violentate tra Brianza e lecchese: convalidato il fermo per il 35enne

Il presunto autore delle violenze è un cittadino brasiliano di 35 anni, fermato a Bologna

Immagine repertorio

È stato convalidato dal gip di Bologna il fermo del 35enne brasiliano, residente a Berbenno (Sondrio), accusato di aver molestato due ragazzine a Monza e Casatenovo (Lecco); ma al vaglio degli inquirenti ci sarebbero anche altri episodi.

L'uomo — Rodriguez D.S. — era stato fermato venerdì 23 marzo a Imola dagli agenti della squadra mobile di Milano. Secondo quanto trapelato il 19 marzo scorso avrebbe seguito una 13enne di Monza nel portone del suo palazzo e successivamente l'avrebbe aggredita nell'ascensore, dove era riuscito a intrufolarsi. Lei gli avrebbe morso la mano ed era riuscita a divincolarsi rifugiandosi nella sua abitazione.

Lo stesso giorno, secondo gli investigatori, l'uomo avrebbe seguito un'altra ragazzina, a Casatenovo, sempre mentre rincasava. L'avrebbe seguita dalla fermata dell'autobus fin dentro casa dove, nell'androne del palazzo, l'avrebbe palpeggiata e trascinata via tappandole la bocca. La ragazzina è riuscita ad evitare la violenza urlando e divincolandosi.

Ma potrebbero essere solo gli ultimi tentativi di una serie: all'esame degli investigatori ci sarebbero  altri casi di violenza, sempre accaduti tra la Brianza e la provincia di Lecco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzine violentate tra Brianza e lecchese: convalidato il fermo per il 35enne

MonzaToday è in caricamento