Ragazzini salgono su un tetto pericolante in un'area abbandonata, gli agenti prendono in "ostaggio" le loro biciclette

I ragazzini alla vista della polizia locale sono fuggiti via e gli agenti hanno portato in comando le biciclette rinvenute nell'area. Poco dopo si sono fatti vivi i genitori

Foto repertorio

Sono entrati in una proprietà privata aprendosi un varco nelle recinzione e poi sono saliti fin sul tetto di un edificio abbandonato, usando scale pericolanti e fatiscenti. Sfidando la sorte, un gruppo di ragazzini minorenni sabato pomeriggio si è avventurato all'interno della struttura e qui, sul tetto dell'edificio, la comitiva è stata notata da una pattuglia della polizia locale in transito in via Monviso. 

Gli agenti hanno notato il buco nella recinzione atttraverso cui i giovani erano riusciti a guadagnarsi l'accesso all'area e hanno tentato di raggiungerli. La scalinata che conduceva al tetto era pericolante, con gradini mancanti e instabile. I piccoli esploratori però alla vista degli agenti sono fuggiti via in direzione di via Tagliamento. Proprio qui, a ridosso della proprietà, il personale in servizio ha notato cinque biciclette. Ipotizzando che queste potessero essere provento di furto, il personale le ha sequestrate e portate in comando.

Poco dopo a reclamare le biciclette si sono presentati proprio i genitori dei ragazzini fuggiti via dalla proprietà, ignari di che cosa avessero fatto i figli. La polizia locale ha riconsegnato i velocipedi ai proprietari e ha messo al corrente le famiglie dei giovanissimi, tutti 13enni, dell'accaduto. 

Nei confronti dei ragazzi, che sono stati identificati grazie alla restituzione delle biciclette, il proprietario dell'area potrebbe decidere di presentare una denuncia per la violazione della proprietà privata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento