rotate-mobile
Cronaca Cederna / Via Pellegrino Pellegrini

Chiuso nella sua stanza non risponde, mobilitazione per 13enne: stava dormendo

L'intervento in via Pellegrini nella serata di mercoledì

L'autoscala dei vigili del fuoco, diverse squadre di pompieri impegnate a pianificare i movimenti per calarsi dalla finestra dalla facciata del palazzo fin dentro la sua stanza, pattuglie delle forze dell'ordine, un'ambulanza e tanti condomini affacciati per assistere alla scena. Serata "movimentata" quella di mercoledì a Monza, in via Pellegrini dove, per firtuna, non è successo nulla.

Intorno alle 22 una richiesta di intervento è giunta alla centrale del comando provinciale dei vigili del fuoco: si chiedeva supporto per aprire la porta della stanza di un adolescente in un condominio. Il ragazzino, 13 anni, si era chiuso dentro e non rispondeva ai genitori che si sono subito spaventati credendo fosse accaduto qualcosa. 

Intervento dei vigili del fuoco in via Pellegrini

Così i vigili del fuoco prima hanno tentato di arrampicarsi fino alla finestra della stanza all'interno dell'appartamento a uno dei piani rialzati dello stabile con l'autoscala ma la presenza delle vetture parcheggiate in sosta lungo il tratto hanno impedito la manovra. Così non è rimasta altra scelta che calarsi dall'abitazione situata sopra l'appartamento del ragazzino ed entrare nella stanza per verificare cosa fosse successo. Il ragazzino fortunatamente stava benissimo: stava solo dormendo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuso nella sua stanza non risponde, mobilitazione per 13enne: stava dormendo

MonzaToday è in caricamento