Prende una pasticca in discoteca, studente 18enne ricoverato in coma in ospedale

Il ragazzo è ricoverato in coma all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo

E' ricoverato in coma all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo un ragazzo di 18 anni che sabato sera, dopo una serata in discoteca con gli amici si è sentito male.

A causare il malore che ha determinato la perdita dei sensi potrebbe essere stata una pasticca di sostanze stupefacenti assunta durante la serata. Doveva essere un momento di festa da trascorrere con i compagni di classe per festeggiare la fine dell'anno scolastico invece per il giovane il party si è trasformato in dramma.

Allo studente 18enne, residente in un paese dell'hinterland bergamasco, i medici del Pronto Soccorso hanno riscontrato un edema cerebrale che sarebbe stato causato proprio dalla droga assunta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

  • Pizza e cocaina nel locale, tre arresti dei carabinieri a Giussano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento