Cronaca Centro Storico / Largo 4 Novembre

Dopo gli insulti alla polizia locale il giovane denunciato torna sulle scale della biblioteca

Questa volta però senza musica

Immagine di repertorio

Stesso posto, stesse facce. Martedì mattina gli agenti della polizia locale di Monza impegnati in un controllo del territorio si sono imbattuti nuovamente nella "rumorosa" compagnia che il pomeriggio precedente aveva animato con musica a tutto volume le scalinate della biblioteca di Largo IV Novembre.

Il 19enne, denunciato per ingiurie e oltraggio a pubblico ufficiale e multato per atti contrari al publico decoro secondo quanto disposto dal regolamento comunale, anche alle 11 di martedì mattina era sulle scale della biblioteca in compagnia di altri coetanei nonostante avesse giurato di non mettervi più piede per non incontrare nuovamente gli agenti che aveva gentilmente apostrofato come "c.....oni".

Invece Alessandro N. è tornato ma questa volta senza musica. Gli agenti della polizia locale di Monza hanno proceduto nuovamente a un controllo e all'identificazione dei quattro coetanei che erano insieme a lui. Al momento dagli uffici del comando di via Marsala si sta valutando se procedere nei suoi confronti con un'altra eventuale sanzione e disporre delle misure per risolvere il problema del degrado dell'area poichè, oltre alle segnalazioni pervenute agli uffici per la musica o le urla, i giovani che si intrattengono nell'area spesso lasciano vistosi segni del loro passaggio sulle scale tra cui bottigile di vetro rotte pericolosissime per i passanti e per i bambini

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo gli insulti alla polizia locale il giovane denunciato torna sulle scale della biblioteca

MonzaToday è in caricamento