Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Meda

Si getta dal terzo piano, 18enne miracolosamente salvo

L'episodio lunedì pomeriggio a Meda quando il giovane ha tentato il suicidio lasciandosi cadere nel vuoto dalla finestra del terzo piano di un condominio dove abita con la mamma

Ha aperto la finestra e si è gettato nel vuoto, lasciandosi cadere dal terzo piano, cercando la morte.

A tentare il suicidio lunedì pomeriggio intorno alle 14.30 a Meda è stato un ragazzino appena 18enne.

Il giovane, originario dell'Est Europa, aveva mostrato in passato diversi disturbi psicologici e problematica era la sua situazione familiare.

A dare l'allarme ai soccorsi è stata la madre, con lui in casa al momento dell'accaduto. Quando ha visto il figlio a terra nel cortile del condominio in cui abita, in via Cattaneo, ha chiamato il 118 che è giunto sul posto con l'elisoccorso e un'ambulanza.

Insieme ai sanitari sono arrivati anche i carabinieri. Il ragazzino, che in un primo momento era apparso gravissimo, era salvo per miracolo.

Nonostante l'elevata altezza da cui è caduto non presentava lesioni a organi vitali o fratture gravi tanto che il suo codice rosso si è trasformato in un codice giallo.

Il destino ha voluto che la posizione con cui ha toccato il suolo nn abbia determinato un impatto così violento da procurargli la morte.

E' stato trasferito e ricoverato all'ospedale Niguarda di Milano ma non è in pericolo di vita. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si getta dal terzo piano, 18enne miracolosamente salvo

MonzaToday è in caricamento