Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Brugherio / Viale Lombardia

Lo puntano sull'autobus e quando scende lo rapinano

Il piano violento, con pugni e botte, è stato messo a segno da due marocchini, un 20enne e un minorenne, a Brugherio

Evidentemente lo tenevano d'occhio già da un po' e per tutto il tragitto che la vittima e i suoi due rapinatori hanno fatto, sullo stesso autobus, da Monza a Brugherio hanno pensato come agire.

Hanno aspettato che scendesse dal mezzo e alla fermata, senza nessun testimone vista l'ora tarda, lo hanno aggredito per rubargli il cellulare.

E' accaduto a Brugherio in viale Lombardia intorno alle 23.30 di mercoledì sera. A essere derubato e aggredito è stato un coetaneo dei due giovani malviventi. Quando l'autobus ha ripreso la corsa il 20enne marocchino e il suo complice non ancora maggiorenne hanno avvicinato la vittima e l'hanno riempita di pugni in faccia portandogli via infine il telefono.

Una scena di violenza che non è rimasta impunita perchè grazie alla segnalazione giunta alla centrale operativa dei carabinieri una pattuglia si è subito messa sulle tracce dei ladri. I due sono stati avvistati nelle vie vicino alla fermata e bloccati nel tentativo di fuga.

Alla vista degli uomini in divisa i giovani ladri si sono liberati del telefonino buttandolo a terra ma sono stati visti e identificati. 

Per il marocchino di 20 anni sono scattate le manette per rapina, lesioni e porto di oggetti atti a offendere visto che aveva con sè un cacciavite mentre il minorenne è stato solo denunciato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo puntano sull'autobus e quando scende lo rapinano

MonzaToday è in caricamento