Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca San Giuseppe / Viale Romagna, 16

Entra in banca camuffato con un coltello e una pistola: una signora dà l'allarme

Il rapinatore è stato arrestato dagli uomini del commissariato di Monza ancor prima che potesse mettere il piede fuori dall'istituto di credito. Il colpo venerdì mattina alla banca San Paolo di viale Romagna 16

E' stata la rapidità d'azione e la prontezza di intervento la carta a sorpresa che i poliziotti del commissariato di Monza hanno giocato venerdì mattina quando sono riusciti a far scattare le manette per un rapinatore che aveva preso d'assalto la banca Intesa San Paolo in viale Romagna 16.

L'uomo forse non aveva fatto bene i conti e non si era reso conto che, solo qualche civico più in là, si trovava proprio il commissariato di Polizia di Stato.

Ad allertare gli agenti e chiedere l'intervento degli uomini in divisa è stata una donna che ha fatto partire una chiamata di emergenza al 113 proprio mentre stava per entrare in banca intorno alle 13 perchè prima di lei aveva oltrepassato l'ingresso un uomo sospetto.

La donna ha segnalato la presenza del presunto rapinatore al telefono e immeditamente sul posto si sono portate una volante della polizia di Stato e alcuni uomini a piedi che dal commissariato hanno raggiunto di corsa, con giubbino antoproiettile, la sede dell'istituto di credito.

All'interno un uomo solo, travisato con una parrucca nera e il volto coperto con dei grossi occhiali da sole e uno scaldacollo bianco, stava già seminando il panico.

Armato di coltello e impugnando una pistola, che solo successivamente si è rivelata giocattolo perchè priva del tappo rosso, il rapinatore ha minacciato un'impiegata allo sportello e il direttore delle filiale, chiedendo con insistenza che venisse aperta la cassaforte.

Mentre il responsabile dell'istituto di credito provava a spiegargli con un coltello puntato addosso che il caveau ha una apertura temporizzata, il rapinatore ha arrafato quanto ha trovato nelle casse degli sportelli assicurandosi un bottino di qualche migliaia di euro.

Proprio quando stava per fare la sua uscita di scena però hanno fatto irruzione nei locali i poliziotti che lo hanno fermato e arrestato. Mentre l'uomo minacciava i dipendenti e i clienti gli agenti hanno osservato la scena dal vetro, studiando il momento opportuno per intervenire. 

Il rapinatore è un italiano di 40 anni, A.S., già noto alle forze dell'ordine, formalmente residente a Milano ma domiciliato a Nova Milanese dove stava scontando l'affidamento in prova ai servizi sociali per altri reati commessi, tra cui precedenti rapine.

Gli agenti del commissariato stanno eseguendo degli accertamenti per capire se l'uomo, sulla base del travisamento scelto, abbia commesso altri furti o rapine in zona. A quanto emerge dalle prime risultanze investigative pare che questo sia stato il suo "esordio" monzese, vista anche la poca accortezza nello studiare la posizione dell'obiettivo da colpire. 

20150718_111438-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entra in banca camuffato con un coltello e una pistola: una signora dà l'allarme

MonzaToday è in caricamento