Cronaca Bovisio-Masciago

Prendi i soldi e scappa: ma alle calcagna si ritrovano i carabinieri

Due rapinatori hanno razziato un supermarket a Bovisio Masciago: ma i militari sono riusciti a scoprire l'auto con i banditi in fuga e dopo un inseguimento li hanno arrestati

BOVISIO MASCIAGO – Una rapina andata a buon fine, il bottino nel sacco, la fuga, il brivido di pensare di averla fatta franca. Ingenui. I due rapinatori che poco prima avevano rapinato il Carrefour Market di Bovisio Masciago, sulla strada provinciale 44, in una manciata di minuti si sono trovati alle calcagna i carabinieri.

Sciarpa al collo di quelle che coprono l’intero viso, uno dei due con un’arma in pugno, i banditi avevano tentato il blitz poco prima delle 12 di ieri. Non era stato un colpo da uomini d’oro: minacciando le cassiere, i malviventi erano riusciti a fuggire con un bottino da tempo di crisi: 800 euro. Pensavano di averla fatta franca. E invece no.

Un’indiscrezione, e i militari si sono messi sulle tracce di un’auto di colore bordeaux, sulla quale – secondo alcuni testimoni – i rapinatori si erano messi in fuga. Era vero. In un baleno i furfanti si sono trovati sul collo il fiato dei carabinieri. Braccati, dopo un rocambolesco inseguimento per le vie di Bovisio e di Varedo, hanno abbandonato l’auto, cercando di proseguire la fuga a piedi. Tentativo fallito: dopo una corsa di circa 500 metri, i militari sono riusciti ad acciuffarli. Ora il 47enne e il 30enne, entrambi di Milano, si trovano nel carcere di Monza con l’accusa di rapina.

I carabinieri hanno ritrovato l’arma usata nel corso della rapina: una pistola scacciacani che i balordi avevano tentato di gettare sotto un camion. Una perquisizione ai giubbotti, e da una tasca sono spuntate le banconote fruscianti del bottino, subito riposto nelle casse del centro commerciale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prendi i soldi e scappa: ma alle calcagna si ritrovano i carabinieri

MonzaToday è in caricamento