rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Rapina al casello di Capriate: arrestato il malvivente

In manette un pregiudicato bergamasco di 50 anni. In auto una pistola giocattolo, il denaro e un passamontagna

Quando il casellante ha allungato il braccio in attesa di ricevere il biglietto dall’automobilista per procedere con il pagamento del pedaggio si è trovato di fronte un malvivente armato di pistola e con il volto coperto da un passamontagna.

La rapina è avvenuta giovedì sera al casello di Capriate dell’autostrada A4, alle porte della Brianza, dove un pregiudicato di 50 anni bergamasco, ex bidello, licenziato perchè aveva mentito sui suoi precedenti penali, ha minacciato l’addetto e si è fatto consegnare il denaro presente in cassa. Sulle tracce del rapinatore armato in fuga si sono messi immediatamente i carabinieri della compagnia di Cassano d’Adda che hanno raggiunto e fermato l’uomo a Bergamo dove il 50enne aveva abbandonato l’auto usata per il colpo con l’intenzione di allontanarsi a piedi.

I militari hanno sequestrato la pistola, risultata essere una riproduzione sprovvista del tappo rosso, il passamontagna e il denaro rubato che è già stato restituito alla società. L’uomo, arrestato con l’accusa di rapina aggravata, è in carcere a Bergamo.

Mentre aspettava il momento opportuno per entrare in azione l'uomo, in realtà era già sotto osservazione speciale da parte dei carabinieri che in serata avevano intercettato la vettura su cui viaggiava, risultata rubata, a Trezzo sull'Adda mentre vagava senza meta per le strade cittadine. Pedinato a distanza per circa due ore e mezza, dopo il colpo è stato arrestato mentre rincasava, nel momento in cui credeva di averla fatta franca. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina al casello di Capriate: arrestato il malvivente

MonzaToday è in caricamento