Cronaca

Lo fanno accostare, poi gli puntano le armi addosso e lo rapinano: paura per un brianzolo

È successo nella serata di lunedì 3 dicembre tra Feltre e Belluno, indagano i carabinieri

Lo avrebbero fatto accostare, poi avrebbero tirato fuori le armi e lo avrebbero rapinato dopo averlo picchiato. Infine sarebbero scappati facendo perdere le loro tracce. Rapina nella serata di lunedì 3 dicembre sulla strada che collega Belluno a Feltre, vittima del fatto un brianzolo di 48 anni, dipendente di un'azienda lombarda che si occupa di aromaterapia. La notizia è stata resa nota dai carabinieri della compagnia di Belluno.

Tutto è iniziato quando l'uomo, a bordo del furgone dell'azienda, sarebbe stato accostato da un'automobile con a bordo alcuni stranieri. Gli uomini lo avrebbero prima fatto accostare, poi lo avrebbero fatto procedere lungo una strada laterale sotto la minaccia delle armi. Infine lo avrebbero picchiato portandogli via 500 euro che custodiva in parte nel portafogli e in parte in una valigetta.

Dopo la rapina il 48enne, come riferito dai carabinieri della compagnia di Belluno, avrebbe continuato le sue consegne e solo dopo le 20 sarebbe ricorso alle cure dell'ospedale di Belluno, dove i medici lo hanno dimesso con una prognosi di 5 giorni. Sul caso indagano i militari dell'Arma, il 48enne non è stato in grado di fornire alcun elemento utile agli investigatori circa il luogo dove sarebbe accaduto il fatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo fanno accostare, poi gli puntano le armi addosso e lo rapinano: paura per un brianzolo

MonzaToday è in caricamento