menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gioiellieri picchiati, sequestrati e derubati: rapinatore arrestato grazie ai cerchi dell'auto

La rapina era stata messa a segno il 12 dicembre, le manette sono scattate domenica

Era entrato nella gioielleria di Corso Milano a Bovisio Masciago , fingendo di essere un cliente. Poi, una volta dentro, aveva gettato la maschera. Sferrato un pugno in faccia al titolare, aveva minacciato di morte lui e la moglie, ordinando di aprire la cassaforte e portando via 10mila euro in denaro. Poi aveva sequestrato i due commercianti chiudendoli in uno sgabuzzino, ed era fuggito via, non prima di essersi scusato: “L’ho fatto per necessità”, si era giustificato. Questo mercoledì 12 dicembre, nella giornata di domenica 27 gennaio i carabinieri hanno chiuso il cerchio e hanno fatto scattare le manette per il presunto rapinatore: un uomo di 40 anni.

Le indagini

I militari sono arrivati al presunto rapinatore attraverso le immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso della zona: telecamere che avevano inquadrato l'auto usata dal malvivente: una Fiat Stilo con dei cerchi in lega molto particolari.

La stessa auto è stata notata da un carabinieri fuori servizio a Cesano Maderno. Da qui sono partite le indagini che hanno portato all’arresto del 40enne per rapina aggravata, che viveva a Cesano Maderno. L'uomo, hanno precisato gli investigatori, era già noto alle forze dell’ordine per altre rapine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento