Picchiato da due coetanei per il telefonino mentre aspetta il treno: 17enne ai domiciliari

I baby rapinatori dopo l'aggressione e il furto erano saliti a bordo di un treno fino a Biassono e poi erano tornati a Monza dove ad attenderli hanno trovato la Polfer

Hanno rapinato un coetaneo, aggredendolo e picchiandolo, per rubargli il telefono e poi sono saliti a bordo di un treno, credendo di far perdere le proprie tracce. Invece i due baby rapinatori, autori di una rapina ai danni di un coetaneo di 17 anni, sono stati identificati, denunciati per rapina e lesioni personali e per uno dei due sono scattati anche gli arresti domiciliari. 

I fatti risalgono allo scorso 27 febbraio quando nel primo pomeriggio la coppia di piccoli malviventi ha aggredito un 17enne che aspettava il treno in stazione a Monza. Sul binario 1 sono intervenuti gli agenti della Polfer che hanno trovato la vittima spaventata che ha raccontato di aver appena subito una rapina e di aver visto fugire via i due rapinatori attraverso il sottopasso. Grazie alla descrizione fornita dal ragazzino e alle riprese delle telecamere di videosorveglianza, gli agenti sono riusciti a ricostruire i movimenti dei fuggitivi e a identificarli. I ragazzini erano saliti a bordo di un treno diretto a Lecco ma erano scesi subito alla stazione di Biassono, prendendo un altro convoglio per fare ritorno a Monza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proprio qui, grazie al costante contatto con il capotreno che non ha mai perso di vita i rapinatori e ha informato dei loro movimenti la Polfer, i malviventi hanno trovato in stazione, ad attenderli, le forze dell'ordine. Nei confronti dei due ragazzini è scattata una denuncia per rapina e lesioni personali. In data 1 giugno poi i carabinieri di Oggiono (Lecco) hanno dato esecuzione a una misura cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Tribunale dei Minori di Milano per il più piccolo dei due rapinatori, un 17enne marocchino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Valassina, pirata della strada travolge coppia in moto: un morto e un ferito

  • Rapina donna in metro, passante (brianzolo) lo insegue e lo blocca con un pugno in faccia

  • Guida ubriaco e travolge moto uccidendo donna poi abbandona auto: arrestato 30enne

  • Tragedia in Croazia, uccide la moglie poi si suicida: la coppia era originaria di Monza

  • Coronavirus, due casi positivi all’asilo: tampone per tutti i bambini di due sezioni

  • Cesano Maderno, bimbo positivo al covid: tampone e "quarantena" per tutta la classe

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento