Entrano "armati" di taglierino e cacciavite nel panificio e fuggono con mille euro

La rapina mercoledì sera a Limbiate. Indagini in corso

Hanno assaltato armati di cacciavite e taglierino un panificio. Un luogo insolito per una rapina. Eppure, mercoledì alle 20 a Limbiate è stata presa di mira la rivendita di pane di via Turati. A quell’ora la cassa era piena a fine giornata mentre i clienti se ne erano già andati a casa.

Proprio a quell’ora due rapinatori, uno italiano, l’altro probabilmente straniero, con il volto parzialmente coperto, sono entrati nel negozio. Uno aveva in mano un taglierino e l'altro un cacciavite. 

Minacciando i dipendenti, ormai gli unici ancora in negozio, si sono fatti consegnare tutti i soldi dentro la cassa: mille euro in banconote di piccolo taglio. Non lontano avevano parcheggiato un’auto, con cui hanno proseguito la fuga. Ora i carabinieri di Desio stanno indagando sulla rapina per risalire ai responsabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento