rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Nova Milanese

Con una "pistola" al peperoncino rapina un'azienda: "Non mi aveva pagato"

In manette per tentata rapina a Nova Milanese un ragazzo di 29 anni

L’azienda per conto della quale aveva fatto una serie di lavori edili – a suo dire – dopo un anno non aveva ancora saldato il conto. Così, un 29enne, già noto alle forze dell’ordine, ha pensato di farsi “giustizia” da solo. Mercoledì nel pomeriggio si è presentato alla ditta di via Galvani, a Nova Milanese.

Minacciando il titolare e le impiegate con una pistola al peperoncino (un’arma del tutto simile a una rivoltella ma che spara liquido tossico urticante agli occhi), ha rubato dal magazzino dell’azienda un carrello elevatore, un gruppo elettrogeno, una batteria di muletto, un generatore di corrente e vari utensili. Poi ha caricato la merce sul suo furgone, deciso a portarsi via tutti quegli oggetti come risarcimento per il lavoro non pagato.

Ma sul posto sono arrivati i carabinieri di Desio, chiamati da un dipendente dell’azienda. I militari dopo aver bloccato il 29enne, lo hanno arrestato per tentata rapina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con una "pistola" al peperoncino rapina un'azienda: "Non mi aveva pagato"

MonzaToday è in caricamento