rotate-mobile
Rapine e arresti / Seregno

I 16enni che puntano una pistola in faccia a un uomo per rapinarlo

Denunciati due ragazzini in Brianza

Hanno 15 e 16 anni i due presunti responsabili di una rapina consumata nei giorni scorsi a Seregno. I ragazzini, poco prima della una di lunedì notte, hanno avvicinato un rider, minacciandolo e portandogli via due biciclette. Il 26enne ha cercato di inseguire i malviventi ma si è trovato una pistola - poi rivelatasi una scacciacani priva del tappo rosso - puntata in faccia.

La rapina e le indagini

I fatti risalgono alla nottata di lunedì a Seregno quando il rider ha avvicinato una pattuglia della polizia di Stato impegnata sul territorio per un servizio “anti-movida” raccontando di aver appena subito il furto delle proprie biciclette da parte di due adolescenti. Composto il 112, gli agenti hanno prontamente attivato i carabinieri della compagnia di Seregno. Giunti sul posto i militari hanno raccolto la testimonianza della vittima e quelle dei testimoni presenti che hanno permesso di identificare poco dopo uno degli autori: un 16enne di origini cubane residente in zona. A casa del giovane i carabiniei hanno trovato e sequestrato la pistola utilizzata per minacciare la vittima, un coltello e la bicicletta che era stata rubata.

Nei giorni successivi, le ulteriori indagini hanno poi consentito di identificare e denunciare anche il complice, un 15enne brianzolo residente in città che aveva portato via la seconda bicicletta facendo perdere le proprie tracce. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 16enni che puntano una pistola in faccia a un uomo per rapinarlo

MonzaToday è in caricamento