Tenta di rapinare una prostituta con un coltello: denunciato un ragazzo

La rapina è stata sventata grazie all'intervento della polizia locale: gli agenti impegnati in un giro di controllo si sono accorti di quanto stava accadendo

"Le ho soltanto fatto un coomplimento". Ha cercato di giustificarsi così G.R., un ragazzo di 27 anni di Brugherio, davanti agli agenti della polizia locale che nella notte di mercoledì lo hanno sorpreso a fuggire via in bicicletta alla vista della pattuglia dopo aver avvicinato due prostitute lungo viale Stucchi, a ridosso del cimitero.

La scena non è sfuggita alle forze dell'ordine che erano impegnate in un controllo finalizzato al contrasto della prostituzione nell'area e gli agenti si sono avvicinati alle due donne in strada. Una delle due prostitute, spaventatissima, ha raccontato alla locale che il giovane l'aveva appena avvicinata e minacciata con un coltello con una lama lunga una decina di centimetri per farsi consegnare del denaro.

Gli agenti si sono lanciati all'inseguimento del rapinatore che non era andato lontano e lo hanno fermato. Nonostante il giovane avesse provato a fornire una versione differente dei fatti, dicendo di aver solo fatto un apprezzamento nei confronti della ragazza, una ventenne romena residente a Concorezzo, per lui è scattata una denuncia per tentata rapina. A confermare la versione della giovane lucciola oltre alla paura che si poteva leggere nei suoi occhi è stata anche la testimonianza di un'amica che ha assistito alla scena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento