Ragazzino aggredito e preso a pugni in pancia, poi gli rubano lo smartphone: presi

I carabinieri sono riusciti a risalire agli aggressori dopo lunghe indagini

Immagine repertorio

Avevano preso a pugni in pancia un loro coetaneo per rubargli il telefonino. Il 6 novembre, a più di un anno dall'aggressione avvenuta a Sesto San Giovanni, i carabinieri hanno individuato e rintracciato anche il quarto dei colpevoli: gli altri tre erano già stati denunciati.

La dinamica

La rapina si era consumata il 20 agosto 2017 in via Venezia, a Sesto. A subirla un ragazzo di 17 anni di Cologno Monzese, che al momento dell'aggressione era con un'amica. I due erano stati circondati dai quattro giovani ladri: un 17enne e tre minorenni, tutti sudamericani, come la vittima.

In particolare, il più giovane degli aggressori aveva colpito il suo coetaneo con un pungo allo stomaco, proprio nell'intento di convincerlo a cedergli lo smartphone. Dopo la rapina, il colognese aveva sporto denuncia e i carabinieri di Sesto avevano iniziato ad indagare sull'accaduto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'identificazione

Già nel 2017 i militari erano risalti a tre dei quattro colpevoli, procedendo a una denuncia a piede libero nei loro confronti. Il quarto ragazzo, invece, che all'epoca era minorenne e che ebbe il ruolo più attivo nell'aggressione, è stato rintracciato il 7 novembre. Per lui, che nel frattempo si era trasferito a San Donato Milanese, il tribunale dei minori ha disposto la custodia cautelare in una comunità di Vimodrone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento