rotate-mobile
Cronaca

Ragazzino aggredito e preso a pugni in pancia, poi gli rubano lo smartphone: presi

I carabinieri sono riusciti a risalire agli aggressori dopo lunghe indagini

Avevano preso a pugni in pancia un loro coetaneo per rubargli il telefonino. Il 6 novembre, a più di un anno dall'aggressione avvenuta a Sesto San Giovanni, i carabinieri hanno individuato e rintracciato anche il quarto dei colpevoli: gli altri tre erano già stati denunciati.

La dinamica

La rapina si era consumata il 20 agosto 2017 in via Venezia, a Sesto. A subirla un ragazzo di 17 anni di Cologno Monzese, che al momento dell'aggressione era con un'amica. I due erano stati circondati dai quattro giovani ladri: un 17enne e tre minorenni, tutti sudamericani, come la vittima.

In particolare, il più giovane degli aggressori aveva colpito il suo coetaneo con un pungo allo stomaco, proprio nell'intento di convincerlo a cedergli lo smartphone. Dopo la rapina, il colognese aveva sporto denuncia e i carabinieri di Sesto avevano iniziato ad indagare sull'accaduto.

L'identificazione

Già nel 2017 i militari erano risalti a tre dei quattro colpevoli, procedendo a una denuncia a piede libero nei loro confronti. Il quarto ragazzo, invece, che all'epoca era minorenne e che ebbe il ruolo più attivo nell'aggressione, è stato rintracciato il 7 novembre. Per lui, che nel frattempo si era trasferito a San Donato Milanese, il tribunale dei minori ha disposto la custodia cautelare in una comunità di Vimodrone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzino aggredito e preso a pugni in pancia, poi gli rubano lo smartphone: presi

MonzaToday è in caricamento