Cronaca

Armati di coltello rapinano supermercato, arrestati poco dopo dai carabinieri

In manette è finito anche un 33enne di Seregno. Poco più di duecento euro il bottino della rapina

Armati di coltello e con il volto coperto da mascherina e occhiali sono entrati all'interno di un supermercato e hanno spaventato i dipendenti, minacciandoli e facendosi consegnare l'incasso. Poco più di duecento euro il bottino che intorno a mezzogiorno di giovedì 12 novembre due malviventi sono riusciti ad avere tra la mani prima di fuggire via e far perdere le proprie tracce.

Una corsa durata poco e interrotta poco dopo dai carabinieri della compagnia di Sesto San Giovanni che hanno raggiunto e arrestato i due. Si tratta di due uomini di 33 anni, entrambi pregiudicati, uno di Seregno e l'altro originario di Cinisello Balsamo e da poco trasferitosi a Paderno Dugnano, in un appartamento poco lontano dal punto vendita di via Lamarmora che insieme al complice aveva deciso di assaltare.

E proprio all'interno dell'abitazione dove nel frattempo era scappato e aveva trovato rifugio è stato raggiunto dai militari dell'Arma e arrestato. Per l'uomo e per il 33enne brianzolo - bloccato in strada mentre stava cercando di scappare con la sua auto - le manette sono scattate con l'accusa di rapina aggravata in concorso. A incastrare i due sono state le immagini delle telecamere di sicurezza, il rinvenimento degli abiti utilizzati per commettere il colpo che ancora indossavano e infine le preziose testimonianze dei passanti che hanno saputo indicare ai carabinieri la direzione che avevano preso i malviventi in fuga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armati di coltello rapinano supermercato, arrestati poco dopo dai carabinieri

MonzaToday è in caricamento