Ragazzino rapinato dal “branco” sul treno, inseguito e picchiato fino a casa: due arresti

In manette sono finiti due trentenni stranieri. Indagini in corso per rintracciare il terzo complice

Un treno

Hanno minacciato, aggredito e rapinato un ragazzino di 18 anni a bordo di un treno e poi lo hanno seguito fino a casa, spaventandolo. I malviventi, un branco formato da tre persone, due dei quali poi arrestate dai carabinieri, sono entrati in azione a bordo di un convoglio partito da Milano Porta Venezia e diretto a Treviglio. Hanno puntato il giovanissimo e gli hanno strappato di mano lo smartphone, dirigendosi verso l’uscita. La vittima però ha reagito e così sono scattate le botte e le minacce. 

Il giovane e i tre rapinatori sono scesi alla stazione di Vignate, a pochi passi dall’abitazione della vittima che è stata prima minacciata, aggredita e poi inseguita fino a casa.

A chiedere l’intervento dei carabinieri della compagnia di Cassano d’Adda è stato uno dei genitori del ragazzo. I militari, nella notte di domenica, hanno raggiunto in pochi istanti la stazione ferroviaria e hanno fermato due dei rapinatori, un 30enne delle Seychelles e un 33enne senegalese. Il terzo complice invece è riuscito a fuggire via con il cellulare rubato.

Il ragazzo a causa delle botte è finito in ospedale a Melzo dove è stato dimesso con quattro giorni di prognosi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Monza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fa la spesa e paga con bancomat rubato poi lo nasconde nelle mutande: denunciato

  • Prostituzione e atti osceni nel parcheggio, maxi controllo dei carabinieri al Colleoni

  • Tragedia in stazione, ragazzo travolto dal treno mentre attraversa i binari: linea bloccata

  • Cosa fare a Monza e in Brianza nel weekend: mercatini, nuove mostre ed eventi per bambini

  • Usmate Velate, schianto tra due auto sulla provinciale: morto un ragazzo di 26 anni

  • Le rubano il telefono in stazione a Monza e poi chiedono un "riscatto"

Torna su
MonzaToday è in caricamento