Cronaca Arcore / Via Monte Grappa

Arcore, rapina in casa: madre e figlio presi in ostaggio dai ladri

I malviventi, sembra tre persone con l'accento dell'est Europa, sono entrati in casa sfondando la tapparella. Poi, hanno costretto l'uomo e l'anziana madre a consegnare loro soldi e gioielli

Sono entrati in casa. Lo hanno svegliato. Lo hanno minacciato e preso in ostaggio. Poi, dopo il colpo, sono fuggiti. 

Rapina ad Arcore, in una villetta in via Monte Grappa di proprietà di un uomo di cinquant’anni e di sua madre, un’anziana di settantanove anni. I ladri, tre uomini con accento dell’Est, secondo quanto raccontato dalla vittima, sono entrati dal balcone, rompendo la tapparella. 

Poi, si sono presentati nella stanza del cinquantenne e lo hanno svegliato, minacciandolo con una mazza. L’uomo è stato costretto a svegliare l’anziana madre e a consegnare ai ladri del denaro contante e alcuni monili d’oro custoditi in casa.  

I tre, prima di andarsene con un bottino di circa quattrocento euro, hanno messo a soqquadro l'interno della villetta in cerca di ulteriori oggetti di valore e hanno tagliato il filo del telefono per evitare che le vittime potessero dare l’allarme. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arcore, rapina in casa: madre e figlio presi in ostaggio dai ladri

MonzaToday è in caricamento