Rapinano villa e scappano, inseguimento ad Agrate

Carabinieri impegnati in un inseguimento rocambolesco e pericoloso di quattro albanesi che avevano appena "ripulito" la villa di un 50enne. Alla fine li hanno presi in prossimità del casello autostradale. Recuperata altra refurtiva

Quattro giovani albanesi (nati tra l'86 e il '93) sono stati arrestati per rapina aggravata in una villa di Agrate Brianza dopo un rocambolesco inseguimento. I quattro (K.J., B.P., P.A. e L.A.), tutti incensurati e senza fissa dimora, sono entrati ieri sera verso le 21 nell'abitazione di R.M., 50enne, dalla finestra del soggiorno e hanno asportato 50mila euro in oggetti di pregio, tra cui gioielli e orologi.

Ma il padrone di casa, che stava rientrando, li ha sorpresi in soggiorno. E' stato percosso e colpito al volto ma - poiché teneva in mano le racchette da sci - è riuscito a difendersi e, mentre i malviventi fuggivano, ha allertato il 112 che ha subito mandato una pattuglia.

I carabinieri si sono trovati gli albanesi mentre stavano partendo a tutta birra a bordo di una Punto bordeaux. E' partito un pericoloso inseguimento: a un certo punto la vettura degli albanesi ha imboccato una strada in contromano e sembrava persa, quando un'altra pattuglia ha intercettato la Punto in via Matteotti.

Percorrendo contromano un tratto della rotonda dell'A4 di Agrate, i militari sono infine riusciti a bloccare l'auto dei malviventi e ad ammanettarli. Nel frattempo sopraggiungono altre pattuglie di carabinieri e si forma un capannello di curiosi. L'auto viene attentamente perquisita: i militari rinvengono arnesi da scasso tra cui imbragature da operaio e tre seghe elettriche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel baule i carabinieri trovano anche merce per 100mila euro, proveniente da refurtiva di altro genere. Gli albanesi sono stati accompagnati in cella nel carcere di Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento