menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina negozio davanti alla caserma per farsi arrestare: "Chiama i carabinieri"

In manette a Carate Brianza è finito un uomo di 38 anni. Ai militari ha spiegato di aver inscenato la tentata rapina per farsi arrestare. E da Milano è tornato a Carate Brianza dove un anno fa era già finito in manette

Con la mascherina a coprirgli il volto e un taglierino senza lama in mano è entrato all'interno di un negozio di parrucchiera situato proprio di fronte alla caserma dei carabinieri. Dopo aver minacciato la proprietaria il malvivente non ha chiesto alla donna il denaro ma le ha intimato di alzare il telefono e chiamare i militari dell'Arma. Un copione anomalo per una rapina che è comunque finita con l'arresto.

Dopo essere stato bloccato e disarmato, è stato arrestato in flagranza di reato. In manette è finito un uomo di 38 anni, cittadino marocchino, senza fissa dimora e con precedenti per reati contro il patrimonio e droga.

La tentata rapina è avvenuta nella tarda mattinata di mercoledì 16 dicembre: la chiamata di emergenza ai carabinieri è partita intorno alle 12.40 e a chiedere l'intervento delle forze dell'ordine sarebbe stato proprio il 38enne che ora si trova in carcere a Monza. Ai militari avrebbe spiegato di aver inscenato l'episodio con l'intenzione di farsi arrestare perchè stanco di essere costretto a vivere per strada a Milano. E dal capoluogo lombardo aveva deciso di tornare proprio a Carate Brianza dove un anno fa era stato arrestato da quei carabinieri a cui l'altro giorno ha chiesto di farlo per una seconda volta. L'uomo ora dovrà rispondere di tentata rapina. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento